VIDEO-Immagini shock aggressione anziana. Falvo: “mai visto così violente e feroci”

- Advertisement -
Slider

Vibo Valentia – “Non mi è mai capitato di vedere un’aggressione dai modi così violenti e feroci nei confronti, tra l’altro, di un’anziana indifesa e per questo abbiamo fatto di tutto per arrestare l’autore”. A dirlo il procuratore di Vibo Valentia Camillo Falvo commentando con i giornalisti l’arresto di Bryan Pietro Sicari, accusato di avere aggredito brutalmente un’anziana per rapinarla. Una violenza, ha aggiunto il magistrato, che si inserisce in una recrudescenza criminale verificatasi in questi ultimi tempi in altri territori con anche delle rapine sulla cui risoluzione del caso, ha detto, è ormai prossima.

“Girano troppe armi”, aveva detto qualche giorno addietro Falvo e soprattutto è sempre più preoccupante che vengano utilizzate anche per motivi banali e ciò è testimoniato anche dai sequestri operati in questo periodo dalle forze dell’ordine. “Così, ovviamente – ha detto il magistrato – non può andar bene. Noi abbiamo detto più volte che avremmo condotto una lotta senza quartiere sulle armi e questo c’entra poco con la criminalità organizzata perché spesso gli episodi, non ultimo proprio questo di Briatico, non solo legati alla presenza della ‘ndrangheta, sono figli di una subcultura sbagliata nell’intendere i rapporti personali”. Falvo ha già accennato al Questore una proposta che avanzerà al Prefetto: “Bisogna dare una stretta anche sulla detenzione legittima delle armi perché è preoccupante che ci sia una cultura così propensa all’utilizzo delle stesse. E questo modo di agire non si può cambiare soltanto con l’intervento della Procura e delle forze dell’ordine ma va fatto anche sotto il profilo amministrativo e della sicurezza dando una stretta netta al rilascio delle licenze, sia ordinarie che per l’uso per attività di caccia. Vogliamo far passare il messaggio che a Vibo bisogna stare lontani dalle armi”. Il procuratore di Vibo ha auspicato che a breve possa essere convocato un Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica nel quale affrontare concretamente la questione ed arrivare a sintesi.