Trump concede la grazia a imprenditore italiano Buti

- Advertisement -
Slider

Il presidente Trump ha garantito il completo perdono a Tommaso Buti, cittadino italiano e rispettabile uomo d’affari. E’ alla guida di una importante società italiana e ha avviato una campagna di beneficenza per l’Unicef che ha avuto successo. Più di 20 anni fa Buti fu accusato di frode finanziaria riguardo a una catena di ristoranti, ma non è mai stato condannato negli Stati Uniti“. Con questo comunicato ufficiale della Casa Bianca, Donald Trump, tra poco ex presidente americano, ha concesso la grazia all’imprenditore fiorentino ed altre 72 persone.

- Advertisement -

Tommaso Buti, di Firenze, indagato per frode in merito alla bancarotta della catena di ristoranti ‘Fashion Cafe‘, inchiesta che non ha finora portato a nessuna condanna. Anche in Italia l’imprenditore, e noto playboy, era stato condannato lo scorso maggio dal tribunale di Firenze a cinque anni e dieci mesi per bancarotta fraudolenta della società “Sfere”, collegata all’azienda di orologeria che portava il nome dell’imprenditore. Successivamente era stato notificata a Buti un’altra pena di quattro anni e sei mesi per il fallimento del lussuoso locale fiorentino “Nove”.