x

x

lunedì, 27 Maggio, 2024
HomeAttualitàSanità, l'Asp di Reggio Calabria avvia una campagna di screening mammografico

Sanità, l’Asp di Reggio Calabria avvia una campagna di screening mammografico

“L’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria continua il percorso virtuoso per garantire i Livelli essenziali di assistenza relativi ai programmi di screening oncologici. Dopo aver avviato la prevenzione massiva dei tumori del colon-retto, da oggi, 30 ottobre 2023, viene attivato su tutto il territorio provinciale reggino lo screening per la prevenzione del tumore della mammella, un’iniziativa fortemente voluta dal direttore generale, Lucia Di Furia”. È quanto si legge in una nota dell’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria. Il carcinoma della mammella è una delle patologie oncologiche più significative in Italia per incidenza sulla popolazione femminile, rappresentando la prima causa di morte delle donne.

“Le storiche carenze strumentali, logistiche e di risorse umane che avevano impedito di provvedere a tale diritto alla salute sono state superate anche grazie all’acquisto di 3 nuovi mammografi digitali con tomosintesi- si legge ancora. Inoltre, la prossima installazione di altri 4 analoghi strumenti diagnostici di ultima generazione determinerà un rinnovamento tecnologico con un’offerta di prestazioni di massima qualità e fruibilità secondo standard nazionali. Il programma di screening mammografico, come da linee guida ministeriali, è rivolto alle donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni, giudicate maggiormente a rischio di insorgenza di tumori al seno.
Il Centro screening oncologici offrirà:
– informazione alla popolazione ed un invito personalizzato, tramite contatto telefonico o posta elettronica o su richiesta da parte dell’interessata;
– la lettura della mammografia di screening presso uno dei 3 centri di primo livello (Servizio di Radiologia di Reggio Calabria, Strutture Operative Complesse di Radiologia dei Presidi Ospedalieri di Polistena e Locri);
– l’esecuzione degli approfondimenti diagnostici a tutte le donne con mammografia dubbia/sospetta o positiva attraverso la collaborazione con la Breast Unit di riferimento operante presso il Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi-Melacrino-Morelli” di Reggio Calabria, diretto dal commissario straordinario, Gianluigi Scaffidi.
Nei mesi di novembre e dicembre 2023 saranno invitate prioritariamente le donne di 69 anni che nel 2024 usciranno dalla popolazione obiettivo.
Le donne residenti interessate ad effettuare lo screening mammografico potranno contattare telefonicamente il Centro screening oncologici al numero verde 800.184.764, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, oppure potranno scrivere alla mail [email protected].”

Slide
Slide
Slide

“L’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria – afferma il direttore generale, Lucia Di Furia -, a distanza di appena 10 mesi dall’avvio dello screening per la prevenzione del tumore del colon-retto, raggiunge un nuovo obiettivo strategico nell’ottica di risanamento aziendale intrapreso nel maggio 2022 per garantire a tutti i cittadini, in condizioni di uguaglianza, l’accesso universale all’erogazione equa delle prestazioni sanitarie. Una buona notizia per il territorio, per le donne calabresi, per il sistema sanitario regionale. Centimetro dopo centimetro, grazie anche al cambio di passo impresso negli ultimi anni dal presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto, stiamo recuperando il gap che abbiamo rispetto a tante altre realtà del Paese. Il nostro obiettivo rimane quello di rimettere in moto il motore della sanità, per far funzionare la macchina e per garantire a tutti i cittadini calabresi il diritto alla cura”, conclude Lucia Di Furia.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,034FansLike
6,832FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE