x

x

mercoledì, 29 Maggio, 2024
HomeCalabriaParla la nonna della bimba morta di stenti a Milano: Vivo a...

Parla la nonna della bimba morta di stenti a Milano: Vivo a Crotone, non potevo immaginare una cosa simile

“Vedevo la mia nipotina in videochiamata e non notavo nulla di strano. Se avessi saputo quello che succedeva, sarei corsa a Milano”. Maria, la nonna calabrese di Diana, ha parlato in serata all’ingresso del caseggiato di via Parea 20/18 dove la piccola, sua nipote, è morta di stenti ad appena 18 mesi. Abbandonata dalla mamma Alessia Pifferi, di 36 anni, per una settimana.

“Non ne avevo idea. Io vivo lontano, a Crotone. Non potevo immaginare una cosa simile”. Nei giorni scorsi ha definito sua figlia Alessia “mostro”, su Facebook. “Ho scritto quella parola in un momento di rabbia. Comunque non voglio più saperne di lei: per me non esiste più”.

Slide
Slide
Slide

Parole forti, che ricalcano anche quanto detto dall’ex marito della Pifferi, dal quale si era separata nel 2017: “Come può aver fatto questo per andare da un uomo?”. Poche parole, dette a mezza voce agli amici del quartiere incrociati mentre sbrigava commissioni tra la piazza e il mercato comunale dove ha lavorato per alcuni anni. Francesco, che tutti chiamano Franco nel quartiere di Ponte Lambro.

“Un uomo semplice, parla solo uno stretto dialetto siciliano. Nessuno di noi ha avuto il coraggio di chiedergli direttamente cosa pensi della tragedia capitata. Martedì pomeriggio aveva un volto imperscrutabile”. E siccome a Ponte Lambro la morte della piccola Diana è da una settimana l’argomento principale di ogni discorso, sentendo gli amici parlarne ha commentato ad alta voce.

I funerali della bimba si terranno domani, venerdì 29 luglio, nella parrocchia dei Santi Pietro e Paolo a San Giuliano Milanese. Probabilmente ci sarà tantissima gente a dare l’ultimo saluto alla piccola Diana. Alle esequie parteciperà anche il sindaco meneghino Beppe Sala. Dal carcere di San Vittore, nel quale si trova rinchiusa da ormai una settimana, la 37enne pare abbia chiesto di poter assistere ai funerali di sua figlia. Il permesso le è stato negato. Intanto, i suoi nuovi legali hanno chiesto di poter sottoporre la loro assistita a una perizia «neuroscientifica e psichiatrica».

SEGUICI SUI SOCIAL

142,034FansLike
6,832FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE