x

x

domenica, 14 Luglio, 2024
HomeCronacaBorrelli in visita a Crotone dove piove ancora

Borrelli in visita a Crotone dove piove ancora

“A Crotone la situazione è in via di miglioramento. Stiamo andando lì a fare un sopralluogo, ma io sono stato in costante contatto, in queste ore e nei giorni passati, con il centro di coordinamento e con i colleghi della Regione che hanno fatto un ottimo lavoro nel territorio”. Lo ha dichiarato all’AGI il capo della Protezione Civie, Angelo Borrelli che insieme al ministro delle Autonomie, Francesco Boccia, e al presidnete facente funzioni della Regione, Nino Spirlì, ha visitato l’ospedale da campo allestito dall’Esercizo a Cosenza per l’emergenza Covid.

Continua a piovere su Crotone, per il terzo giorno consecutivo, anche se le precipitazioni sono rientrate nella norma. Niente a che vedere con i 334 millimetri di pioggia caduti in poco più di ventiquattr’ore sulla città o addirittura con i 450 millimetri che hanno allagato strade e case della vicina Cirò Marina. Bombe d’acqua che in questo week end drammatico non hanno risparmiato alcun centro da nord a sud della provincia, da Isola Capo Rizzuto a Strongoli, Melissa, Rocca di Neto. Quello che rimane è uno scenario da guerra. Ma ora si pensa già a ricostruire quello che l’acqua ha distrutto.

Slide
Tenuta delle Grazie 13_6_2024

Il comando provinciale dei vigili del fuoco di Crotone ha raddoppiato i turni giornalieri, nel fratempo sono arrivate a dare manforte le colonne mobili dei pompieri di Reggio Calabria, Vibo Valentia, Bari, Salerno, Catanzaro, Taranto, Lecce e Brindisi. E ancora dieci squadre della Protezione civile, composte da oltre 40 volontari, dalla Campania e altre cinque squadre da Bari, Lecce e Brindisi, attrezzate con idrovore, per risucchiare l’acqua che ha invaso strade, magazzini, garage, negozi. Per aiutare i cittadini che già da ieri mattina si sono rimboccate le maniche. Come in quelle vie del centro cittadino dove si spalano acqua e fango dagli esercizi commerciali devastati, si buttano via alberi di natale, presepi e addobbi irrimediabilmente rovinati, si recupera quel poco che si è salvato, le bottiglie di vino e liquori dell’enoteca che è pronta a riaprire. Tutti danno una mano. La solidarietà non si fa pregare.

Lo testimonia anche la grossa eco che sta trovando in tutta Italia la campagna di raccolta fondi lanciata dal Comune di Crotone in collaborazione con il giornale della città, “il Crotonese”. Anche se non sarà suffiente a ripagare i danni subiti dalle aziende, dagli agricoltori in particolare; la campagna di raccolta dei finocchi a Isola Capo Rizzuto è saltata. E questa mattina il ministro degli Affari regionali Boccia, atteso in città, potrà rendersene conto di persona.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,034FansLike
6,832FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE