VIDEO-Lamezia, visita-sopralluogo di Belcastro nell’ex struttura di malattie infettive

- Advertisement -
Slider

- Advertisement -

Lamezia Terme – Visita a sorpresa del delegato del soggetto attuatore per emergenza covid, Antonio Belcastro presso la struttura in passato adibita a reparto di malattie infettive all’ospedale di Lamezia Terme. Assieme a lui il direttore amministrativo dell’Asp di Catanzaro, Francesco Marchitelli. Poche le battute che siamo riusciti a scambiare dalle quali è emerso che la presenza di Belcastro era da ricondurre ad una non meglio precisata riunione.

Considerato che la visita si è conclusa in poco più di mezzora e che gli “invitati” alla riunione non fossero davvero molti diventa plausibile l’ipotesi che l’intervento sul posto sia stato di carattere tecnico, probabilmente per verificare le attuali condizioni della struttura in vista di una sua ipotetica riapertura al fine di tamponare l’emergenza posti letto per pazienti covid che da alcuni giorni sembra davvero essere scoppiata in Calabria. Ci saremmo aspettati una risposta in tal senso ma il dr. Belcastro, terminato l’incontro, ha preferito non rispondere alle nostre domande. Le prossime ore o i prossimi giorni ci chiariranno il vero motivo della “improvvisata” di stasera.

A tal proposito abbiamo anche sentito telefonicamente il sindaco Paolo Mascaro che ufficialmente non era stato informato dell’arrivo di Balcastro.
“In un periodo così delicato dal punto di vista sanitario – ci ha detto – è più che opportuno che le istituzioni delegate valutino tutte le ipotesi percorribili per garantire la massima risposta in termini di assistenza. Non mi meraviglio – ha aggiunto- quindi che anche l’ex struttura di malattie infettive del nostro ospedale possa essere presa in considerazione nella eventualità, che tutti speriamo venga scongiurata, di un aumento ancora più sostenuto di pazienti positivi covid. Non è una questione solo lametina o calabrese ma un’emergenza che tocca l’intero Paese e nessuno può sentirsene estraneo”.
Non sarebbe, quindi, contrario al trasferimento a Lamezia di questi pazienti, abbiamo chiesto ancora. “Come tutti ricorderanno- ci dice il sindaco – nei mesi scorsi tutte le forze politiche della città e la stessa amministrazione comunale in più occasioni hanno proposto alla Regione di realizzare proprio a Lamezia un centro covid regionale di alto livello. Ancora oggi questa ipotesi è percorribile ma, è bene ribadirlo conclude Mascaro, a condizioni precise: con investimenti adeguati in termini di personale e strutture e garantendo la massima sicurezza per tutti, operatori e cittadini”.