Vaccino, Mangialavori plaude al lavoro dell’Asp di Vibo Valentia

- Advertisement -
Slider

Vibo Valentia – “Ottimo il lavoro della commissaria dell’Asp di Vibo Valentia, Maria Bernardi, che sta assicurando lo smaltimento di tutte le dosi di vaccino anti-Covid in dotazione, anche attraverso la somministrazione agli over 60, come avvenuto nel weekend pasquale; da dimenticare, invece, le polemiche di chi, come il consigliere regionale Graziano Di Natale, grida allo scandalo laddove ci sarebbe solo da complimentarsi con chi sta gestendo al meglio delle proprie possibilità una campagna vaccinale oltremodo complicata”.

È quanto afferma il senatore e coordinatore regionale di Forza Italia Giuseppe Mangialavori.

“L’Asp di Vibo – specifica il parlamentare – sta rispettando in pieno tutti i criteri ministeriali e, cosa non secondaria, sta agendo con grande buonsenso. È solo il caso di ricordare che, anche a causa delle vicende delle scorse settimane, la Calabria dispone di una enorme scorta di vaccini Astrazeneca, pari a circa 84mila dosi; dosi che, per una parte non esigua, rischiano di andare perdute per via delle – certamente legittime – perplessità di tanti cittadini.
Non c’è dunque assolutamente nulla di illecito o di esecrabile se, considerata la situazione attuale, si decide di aprire temporaneamente la vaccinazione con Astrazeneca anche agli over 60.
L’alternativa sarebbe quella di avere un gran numero di vaccini da buttare.
Inoltre – aggiunge Mangialavori -, la vaccinazione agli over 60 non rallenta né pregiudica in alcun modo quella a favore degli ultraottantenni o delle persone fragili, che a Vibo continua senza interruzioni e senza soccombere di fronte ad altre priorità.
“La commissaria Bernardi – conclude il senatore di Fi – deve quindi proseguire il suo encomiabile lavoro, senza farsi distrarre da polemiche che lasciano il tempo che trovano e che, con ogni probabilità, hanno il demerito di non favorire in alcun modo la campagna vaccinale in corso”.