Universitaria deceduta in Calabria: Procura Crotone apre fascicolo, quattro medici indagati

Alessia Pappagallo

Crotone – La Procura della Repubblica di Crotone vuole vederci chiaro sulla morte di Alessia Pappagallo, 25enne di origini pugliesi, deceduta alcuni giorni fa a Crotone a seguito di un malore. La ragazza che era una studentessa di Medicina dell’Univeristà della Magna Graecia di Catanzaro e che aveva sostenuto l’ultimo esame, al momento del decesso, forse dovuto ad infarto, si trovava in un agriturismo a Santa Severina (KR).

La magistratura ha aperto un fascicolo di indagine e il sostituto procuratore Gianpiero Golluccio ha disposto anche l’autopsia sul corpo della giovane. Intanto, dopo la denuncia dei familiari della vittima, sono indagati quattro i medici (del pronto soccorso e del 118 di Crotone) per cooperazione in omicidio colposo in relazione al reato di responsabilità colposa per morte o lesioni personali in ambito sanitario. Si tratta, allo stato, di un atto dovuto, per consentire l’esecuzione degli accertamenti tecnici e la nomina dei consulenti di parte.