Un anno fa ci lasciava Jole Santelli

Jole-Santelli

Domani sarà esattamente un anno dalla morte di Jole Santelli, deceduta improvvisamente, all’età di 51 anni il 15 ottobre 2020, a soli 8 mesi dal suo insediamento alla Cittadella regionale di Catanzaro, ex Palazzo degli Itali, che oggi è intitolata proprio a lei.

La prima donna Presidente della Regione Calabria morì nella sua casa di Cosenza a causa di un’emorragia interna dovuta alle sue patologie tumorali che curava dal 2014. Da quel giorno fu il suo carissimo amico Nino Spirlì a prendere la presidenza temporanea della Regione Calabria.

Domani, nella Sala Zuccari del Senato dalle ore 10:30 verrà ufficialmente presentato il francobollo commemorativo dedicato al presidente della Regione Calabria Jole Santelli, a un anno dalla sua scomparsa. Alla cerimonia, che sarà aperta dai saluti del presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, interverranno:

il Presidente di Poste Italiane, Maria Bianca Farina; il presidente dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Antonio Palma; il viceministro allo Sviluppo economico Gilberto Pichetto Fratin; il vicepresidente della Camera Andrea Mandelli; il presidente emerito del Senato Marcello Pera. Modererà Anna La Rosa.

Jole lascia davvero un vuoto incolmabile nelle nostre anime. Era un’amica sincera, intelligente, leale, era una donna appassionata, una combattente tenace” furono le parole di Berlusconi, Presidente di Forza Italia a cui la Santelli aderì sin dal 1994.

Le sue ceneri sono state tumulate accanto ai genitori nella cappella di famiglia nel cimitero di Malito (Cs) che ha sempre definito come “Casa mia”.

E infatti l’ultima sua volontà fu di donare al Comune di Malito il prestigioso Palazzo storico di Famiglia, di Sua esclusiva proprietà.