Uffici in container, Poste Italiane si scusa con gli utenti di Mesoraca

Mesoraca-PT

Riceviamo e pubblichiamo:
“In riferimento all’articolo ‘A Mesoraca l’ufficio postale è in un container da tre anni’ del 27 marzo, l’Azienda precisa di essersi attivata tempestivamente a seguito della chiusura della vecchia sede di Mesoraca per l’individuazione di nuovi locali dotati delle caratteristiche di idoneità, la cui regolare disponibilità è subordinata ai necessari passaggi tecnico-burocratici.

Poste Italiane, scusandosi con i cittadini per i disagi, sottolinea di essere in costante contatto con la locale amministrazione comunale per una definitiva e rapida risoluzione della problematica.
Nonostante le difficoltà di gestione derivanti dalla crisi pandemica, sono state completate le procedure di condivisone interna del progetto di distribuzione degli spazi che consentirà la fruizione H24 dell’Atm Postamat in un locale attiguo alla sala al pubblico e quindi non più in esso compreso.

Nel frattempo, considerata l’emergenza sanitaria in corso, l’Azienda invita i cittadini a rivolgersi agli uffici postali esclusivamente per operazioni essenziali e indifferibili, utilizzando, quando possibile, gli altri canali di accesso ai servizi di Poste quali la rete degli sportelli automatici Postamat, le app BancoPosta e Postepay e il sito di Poste Italiane www.poste.it”.

Leggi anche:

A Mesoraca l’ufficio postale è in un container da tre anni