x

x

martedì, 25 Giugno, 2024
HomeAttualitàTurismo esperienziale: avviso pubblico percorsi formativi sperimentali per gli operatori del settore

Turismo esperienziale: avviso pubblico percorsi formativi sperimentali per gli operatori del settore

A cura del Dipartimento turismo, marketing territoriale e mobilità della Regione Calabria è attivo l’avviso pubblico per la selezione di progetti formativi in materia di Turismo esperienziale. L’avviso ha una dotazione finanziaria complessiva di 250 mila euro e mira a potenziare le competenze professionali degli operatori del settore turistico attraverso tre progetti formativi articolati in corsi di specializzazione della durata di 200 ore ciascuno. I corsi andranno a formare la figura professionale di “Tecnico esperto nella progettazione di Itinerari turistici esperienziali sostenibili”, prevista nel Repertorio Regionale delle qualificazioni e delle competenze. “Focalizzarci sul potenziamento delle competenze, in linea con il Piano Strategico del Turismo – afferma la dirigente generale del dipartimento Turismo Maria Antonella Cauteruccio – per noi è molto importante, considerato che stiamo puntando su interventi mirati al rafforzamento qualificazione dell’offerta turistica esperienziale. Ci aspettiamo – auspica la dg della Regione Calabria – che vengano proposti percorsi formativi sperimentali che favoriscano la crescita professionale di operatori del comparto turistico in grado di soddisfare la nuova e particolare propensione del turista a ricercare mete che garantiscano percorsi esperienziali, naturalistici e di turismo attivo”.

L’obiettivo dell’iniziativa è sviluppare capacità specifiche per la realizzazione, organizzazione ed erogazione di offerte di turismo esperienziale, con un focus particolare sui principi di sostenibilità economica, sociale ed ambientale. Gli operatori formati saranno chiamati a diventare veri “registi” delle esperienze turistiche locali, mettendo il turista al centro di un racconto coinvolgente incentrato sulle attrattive del territorio, dalla biodiversità all’enogastronomia, dalla storia alle tradizioni, dall’artigianato alle meraviglie poco conosciute. Possono proporre percorsi sperimentali innovativi gli organismi di formazione accreditati dalla Regione Calabria, gli ITS (Istituti Tecnici Superiori) e le università con sede nella regione.
I destinatari dei corsi di formazione devono trovarsi in una delle seguenti condizioni occupazionali: imprenditori e/o lavoratori occupati che prestano la loro attività lavorativa presso un’unità produttiva del settore turistico ubicata nel territorio regionale, ancorché destinatari di ammortizzatori sociali. Per lavoratori occupati si intendono i lavoratori dipendenti, compresi i soci di imprese cooperative, impiegati nell’impresa con rapporto di lavoro subordinato; liberi professionisti che svolgono la propria attività in favore di tour operator, come collaboratore/partner di un’impresa turistica ovvero di una rete d’imprese o club di prodotto orientate all’incoming ed alla qualità dell’esperienza di viaggio; disoccupati che possano documentare esperienze professionali in ambito turistico.

Slide
Tenuta delle Grazie 13_6_2024

Per partecipare ai corsi di formazione è necessario, inoltre, soddisfare alcuni requisiti specifici, come si legge nell’avviso, tra i quali il possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado e una documentata professionalità nel settore turistico.
Il periodo per la presentazione delle domande è in corso dal 9 gennaio e rimarrà aperto fino alle ore 14:00 del 31 gennaio 2024.
Gli interessati potranno presentare la candidatura attraverso la piattaforma informatica “Portale dei servizi online”, accessibile tramite SPID al seguente link: https://documentale.regione.calabria.it/portale/.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,034FansLike
6,832FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE