mercoledì, 19 Gennaio, 2022
HomeCalabriaTribunale Libertà Salerno dispone un anno d'interdizione dalla professione per l'avvocato Marcello...

Tribunale Libertà Salerno dispone un anno d’interdizione dalla professione per l’avvocato Marcello Manna

Il Tribunale della Libertà di Salerno ha emesso la misura cautelare dell’interdizione per un anno dalla professione forense nei confronti dell’avvocato Marcello Manna, sindaco di Rende e presidente dell’Anci calabrese, accusato di corruzione in atti giudiziari insieme con l’ex presidente della Corte d’Appello di Catanzaro, Marco Petrini.

Slide
02
Slide

Secondo quanto si apprende, inoltre, il procuratore capo del tribunale di Salerno, Giuseppe Borrelli, ha presentato ricorso in Cassazione per chiedere la misura cautelare in carcere nei confronti di Marcello Manna. Decisione che arriva dopo il pronunciamento del tribunale per il Riesame di Salerno, che appunti disposto la sospensione di un anno dall’attività professionale, rigettando però la custodia in carcere.
Manna è accusato di corruzione in atti giudiziari: i fatti fanno riferimento al territorio calabrese, sui quali indagano – per competenza territoriale – i magistrati salernitani. Manna ha difeso Francesco Patitucci, ritenuto il mandante dell’omicidio di Luca Bruni e condannato in primo grado.
Per il tribunale, avrebbe consegnato una tangente da 5mila euro al presidente della Corte d’Assise di Catanzaro, Marco Petrini, per ottenere l’assoluzione del boss in secondo grado. Inoltre avrebbe promesso 175mila euro da parte della Fondazione “Calabria Fim Commission” a favore del cugino della moglie di Petrini per la realizzazione di un lungometraggio.
Secondo il Riesame, però, nei confronti del legale non ci sarebbe l’aggravante del favoreggiamento mafioso (in particolare, della ‘ndrina Lanzino-Patitucci, attiva nel cosentino). Decisione contestata dalla procura di Salerno, che ha presentato ricorso in Cassazione.

SEGUICI SUI SOCIAL

140,664FansLike
5,395FollowersFollow
342FollowersFollow
spot_img

ULTIME NOTIZIE