Trebisacce, chiarito equivoco per l’ospedale “Chidichimo”: non è “Casa della Salute”

Trebisacce-ospedale
- Advertisement -
Slider

Con il DCA n.33 pubblicato in data 22 febbraio 2021 il Commissario ad Acta per il Piano di rientro sanitario della Regione Calabria ha provveduto a correggere quanto erroneamente indicato nel DCA n. 31 del 18 febbario 2021, che identificava l’Ospedale ‘Chidichimo’ di Trebisacce (nella foto) e l’Ospedale di Praia a Mare come ‘Case della Salute’.

- Advertisement -

È stato infatti specificato nel nuovo Decreto che “Quanto alla rete di spedalità pubblica, occorrerà tenere conto di quanto sancito dalla giurisprudenza amministrativa, intervenuta in riferimento ai presidi ospedalieri di Praia a Mare e Trebisacce, organizzando in proposito, a stretto concerto con il commissario ad acta, ogni percorso utile a rideterminarne la riapertura con progressivo ritorno alle prestazioni a regime”.

“Non avevamo dubbi – ha dichiarato il Sindaco di Trebisacce, Avv. Franco Mundo – che l’equivoco sorto sarebbe stato velocemente chiarito. Le sentenze del Consiglio di Stato parlano chiaro. Anche nel caso in cui non si fosse trattato di un mero errore, il DCA non avrebbe potuto in alcun modo ostacolare l’attuazione della sentenza.

Il prossimo passo di questo lungo e complesso cammino sarà l’incontro programmato con il Commissario Ad Acta per l’esecuzione della sentenza del Consiglio di Stato, Dott. Andrea Urbani, che visiterà l’Ospedale di Trebisacce nei prossimi giorni. Andiamo avanti, certi di riaffermare il diritto alla salute di tutti i cittadini dell’Alto Ionio e della Sibaritide”.