Togati Area democratica al Csm: Aprire pratica per parole di Otello Lupacchini su “Rinascita-Scott”-VIDEO

Aprire una pratica in Prima Commissione sulle dichiarazioni rilasciate, con un’intervista televisiva, dal procuratore generale di Catanzaro, Otello Lupacchini, sui recenti arresti eseguiti nel capoluogo calabrese.
A chiederlo sono i togati del gruppo di Area democratica per la Giustizia -Giuseppe Cascini, Elisabetta Chinaglia, Alessandra Dal Moro, Mario Suriano e Giovanni Zaccaro – al Comitato di presidenza del Csm.
“I nomi degli arrestati e le ragioni degli arresti li abbiamo conosciuti soltanto a seguito della pubblicazione sulla stampa che evidentemente è molto più importante della Procura generale contattare e informare. Al di là di quelle che sono poi, invece, le attività della Procura generale, che quindi può rispondere soltanto sulla base di ciò che normalmente accade e cioè l’evanescenza come ombra lunatica di molte operazioni della procura distrettuale di Catanzaro stessa”, aveva affermato Lupacchini nell’intervista, come riportato nel documento trasmesso al Comitato di presidenza di Palazzo dei Marescialli dai togati di Area, secondo i quali “si tratta di dichiarazioni particolarmente allarmanti in ragione del ruolo rivestito dall’intervistato ed in quanto riferite ad un provvedimento emesso dal giudice per le indagini preliminari di Catanzaro, sul quale dovrà pronunciarsi nei prossimi giorni il tribunale per il riesame di Catanzaro”.
La Prima Commissione del Consiglio superiore della magistratura ha tra i suoi compiti anche quello di valutare eventuali presupposti per l’avvio di una procedura di trasferimento d’ufficio.
I togati chiedono l’adozione di urgenti provvedimenti a tutela della credibilità della Autorità giudiziaria di Catanzaro e dell’esercizio sereno, imparziale ed indipendente della funzione giudiziaria in quella sede.

"Non mi ha informato": il procuratore generale di Catanzaro, Lupacchini, attacca Gratteri.Il video del tgcom24

Pubblicato da Calabria News su Venerdì 27 dicembre 2019