Scuole, progetto da 25 mln contro cyberbullismo e dispersione

La regione Calabria investe 25 milioni di euro in due anni per finanziare progetti d’aiuto in favore dei ragazzi con ‘bes’, bisogni educativi speciali.

 

“Ogni istituto potrà avere un finanziamento fino a 170mila euro in due anni – ha detto la scienziata Sandra Savaglio, assessore regionale all’Istruzione – con cui sosterremo anche iniziative di contrasto e prevenzione ai fenomeni di cyberbullismo e dispersione, oltreché per alleviare difficoltà psicologiche degli studenti”.

‘A scuola di inclusione’, questo il titolo del progetto, si articola in una serie di misure che potenzieranno la vocazione formativa e inclusiva delle istituzioni scolastiche calabresi. Tre le attività oggetto d’intervento: i percorsi di sostegno in modalità laboratoriale; i percorsi di ascolto con motivazione allo studio, all’autostima ed interventi all’interno delle famiglie e la formazione dei docenti.

“Abbiamo ascoltato le esigenze delle famiglie, dell’ associazionismo e del territorio, sia per quanto riguarda gli studenti che hanno difficoltà oggettive sia per quanti, a causa del Covid –  ha spiegato la Savaglio – vivono in un isolamento psicologico e sociale ostativo. Siamo fieri di essere la prima Regione d’Italia a impegnarsi su questo fronte di contrasto a fenomeni come il cyberbullismo e il bullismo che rappresentano un’emergenza nazionale”.