giovedì, 9 Dicembre, 2021
HomeAttualitàScuola, presidente Tar Calabria: "Norma sollecita pronunciamento in tempi ragionevolmente rapidi"

Scuola, presidente Tar Calabria: “Norma sollecita pronunciamento in tempi ragionevolmente rapidi”

Catanzaro – “In relazione alle decisioni adottate dal Tar Catanzaro in materia di chiusura o apertura delle scuole e specialmente in riferimento ai decreti cautelari emanati dal sottoscritto recanti sospensione dell’efficacia delle ordinanze regionali e sindacali adottate rispettivamente dal presidente f.f. della Regione e da alcuni sindaci per i quali è emersa, ripetutamente, sorpresa o stupore per la velocità con cui il Tar avrebbe adottato le ben note decisioni, occorre chiarire che tali moti di sorpresa non avevano e non hanno alcuna ragion d’essere”. E’ un passaggio della relazione del presidente del Tar della Calabria, Giancarlo Pennetti (nella foto), redatta in occasione dell’apertura dell’anno giudiziario che, a causa della pandemia, non si è potuta svolgere in presenza, sul dibattito avviato in merito alle decisioni adottate a seguito di ricorsi su ordinanze contingibili e urgenti in materia di sospensione della didattica.
“Il decreto cautelare presidenziale – ha aggiunto il presidente Pennetti – è un atto giurisdizionale, previsto dall’articolo 56 del codice del processo amministrativo, adottato monocraticamente -e quindi in assenza di collegialità, dal Presidente della sezione incaricata di decidere una data controversia, al di fuori di qualsiasi udienza strettamente intesa e di qualsiasi altro vincolo diverso da quello previsto dalla norma processuale”. E la norma processuale, è scritto ancora nella relazione, “non solo consente ma, nella sostanza, sollecita, come è naturale che sia in tema di poteri cautelari di natura giurisdizionale, una decisione da adottare in tempi ragionevolmente rapidi”.
“Non è pertanto inutile rassicurare – ha sostenuto ancora il presidente Pennetti – quanti hanno mostrato sorpresa, in qualche caso per la verità non solo quella, per la velocità decisionale ‘del Tar’: tale rapidità è prassi normale ogni qual volta pervenga, da chiunque presentata, una istanza recante richiesta di misure cautelari monocratiche provvisorie, quale che sia il provvedimento amministrativo impugnato, l’autorità che lo ha adottato, il contenuto di esso nonché la tipologia o la portata degli interessi in gioco”.

SEGUICI SUI SOCIAL

140,560FansLike
5,382FollowersFollow
328FollowersFollow
spot_img

ULTIME NOTIZIE