Scalea, il Covid riconverte nota discoteca in ristorante-show

Scalea_spiaggia
- Advertisement -
Slider

Fare di necessità virtù non è cosa da tutti. Ma con un po’ di intraprendenza ed una buona dose di talento anche l’emergenza Covid può fare meno paura.

- Advertisement -

E’ quanto accaduto a Scalea dove in località Petrosa c’era un affollato ritrovo notturno di giovani e non.

La discoteca Acadie Club infatti era un locale di tendenza molto rinomato nell’Alto Tirreno Cosentino.

La chiusura dei locali da ballo causa pandemia ha posto i proprietari davanti ad un bivio. Incrociare le braccia a tempo indeterminato e comunque bruciare la stagione; oppure aprirsi a nuove prospettive.

E così al gestore della discoteca Luigi Liguori è venuta l’idea di ricavare un ristorante in una zona del locale da ballo.

E’ venuto fuori così il “Cristò Riviera dei Cedri” in cui – assieme ad altre persone – proporre buona ristorazione con spettacoli annessi, musica e personaggi. Insomma quello che attualmente le normative anti-contagio consentono.

Un forte messaggio imprenditoriale ma anche la stringente necessità che le istituzioni stiano vicine a queste persone ed alle loro attività, che portano ed assicurano turismo, lavoro e quindi economia.