Saline Ioniche, incendio doloso devasta Oasi del Pantano

- Advertisement -

Un vasto incendio doloso ha devastato l’Oasi del Pantano di Saline e l’area adiacente la borgata Sant’Elia. Nella serata di venerdì anonimi piromani, hanno appiccato il fuoco nell‘area protetta S.I.C. – Sito d’Importanza Comunitaria, unico ambiente superstite di zona umida costiera della nostra provincia, un habitat di valore naturalistico, scientifico ed economico per la conservazione delle specie animali e vegetali, che assumono valore di biodiversità preziosa. Il Pantano è l’area che ospita fenicotteri rosa, falchi di palude, varie specie di anatre, aironi, cavalieri d’Italia che nidificano.

La vastità dell’incendio, ha costretto i vigili del fuoco con grande impegno di uomini e mezzi, ad arginare, per quasi due giorni, le fiamme sviluppatesi da Saline a Sant’Elia tra la folta vegetazione ed ex strutture industriali. Non possiamo quantificare le specie animali selvatiche uccise dalle fiamme, certamente numerose nidiate sono state distrutte. Il WWF e il Comune di Montebello fin dagli anni ’80 hanno condiviso la battaglia di salvaguardia di un’area costiera naturale, saccheggiata e interrata da un progetto industriale fasullo, lucroso e inquinante.

foto: (fonte strettoweb.it)