S. Basile (CS), riapre al culto dopo 9 anni il santuario di Santa Maria Odigitria

- Advertisement -

Dopo ben 9 anni, riapre al culto il santuario di Santa Maria Odigitria di San Basile, in provincia di Cosenza. Il terremoto del 2012 aveva lesionato e reso inagibile la struttura. Quello che è definito uno “scrigno di bellezza architettonica e spirituale,- si legge in una nota – centro nevralgico della spiritualità bizantina dell’area del Pollino è ritornato in possesso della comunità e del territorio” è stato ristrutturato e messo in sicurezza grazie ai fondi messi a disposizione dall’Ente Parco del Pollino e dalla Cei.

In piena sinergia con l’Eparchia di Lungro guidata dal Vescovo Donato Oliverio, con il parroco don Mario Aluise, – prosegue e conclude la nota – il santuario è stato riconsegnato alla popolazione nel giorno più solenne e importante per la comunità di San Basile. E’ iniziato ieri, infatti, con la riapertura al culto, il ciclo delle feste patronali della cittadina arbereshe guidata dal sindaco Vincenzo Tamburi che insieme alla giunta ha presenziato al momento della riconsegna alla comunità del Monastero Basiliano. Suggestiva la cerimonia che ha riportato nella sua “casa” spirituale la Madonna Odigitria alla presenza del vescovo di Lungro monsignor Donato Oliverio.