Russo (Cisl): Ora al lavoro sui programmi, agire sulla vere priorità della Calabria

“È tempo ora di occuparsi dei problemi veri dei nostri territori affrontando le tante, troppe emergenze che la Calabria vive da tempo. Ogni candidato governatore così come ogni singolo candidato consigliere regionale deve saper mettere da parte gli interessi legati esclusivamente alle esigenze personali per far risaltare viceversa quelle che sono le vere priorità della nostra regione”.
L’appello arriva da Tonino Russo, segretario generale di Cisl Calabria che si rivolge “a tutti gli schieramenti impegnati in questa competizione elettorale”.
“c’è da mettere mano ad una strategia complessiva – secondo Russo – che sia capace di creare sviluppo e occupazione sul territorio. Per fare questo occorre mettere al centro i bisogni dei singoli cittadini che sono quelli del ripristino dei diritti spesso negati. Penso al diritto al lavoro – aggiunge – che rimane la vera priorità della Calabria, ma penso anche al diritto alla salute così come il diritto ad avere servizi sociali in linea con quanto avviene nel resto del Paese”.
A questo proposito Russo evidenza che “sarà necessario intervenire al più presto nel settore della pubblica amministrazione garantendo la stabilizzazione di quanti in questi anni hanno permesso il funzionamento e la fornitura di servizi ai cittadini in settori nevralgici come la sanità e gli enti locali. Una partita quella del potenziamento degli organici pubblici che deve anche comprendere l’avvio di concorsi per l’immissione in ruolo di personale qualificato”.
“Tutti questi aspetti – afferma ancora il leader della Cisl Calabria – sono precondizioni per impedire che la regione precipiti ancora di più nell’abisso della recessione economica in cui è piombata negli ultimi anni. Una deriva che può e deve essere arrestata”. “Finora – afferma ancora Russo – in questo primo lasso di campagna elettorale abbiamo assistito a troppe lacerazioni tra forze politiche per motivi fin troppo distanti dalle vere esigenze dei calabresi. Mi auguro per questo che si abbandoni questa linea per affrontare seriamente il tema del programma di governo che ogni singolo schieramento, che si appresta a governare la Calabria, intende intraprendere per garantire sviluppo e occupazione nella regione”.
“Come Cisl – conclude il segretario generale della Cisl – – siamo pronti a indicare alcune soluzioni da tempo elaborate e che siamo convinti potranno restituire fiducia nel futuro della Calabria ai nostri conterranei. Limitando così anche la fuga dai territori di tanti dei nostri migliori giovani in cerca di lavoro fuori dai confini regionali”.