lunedì, 3 Ottobre, 2022
HomeAttualitàRoberto Occhiuto: "Siano rinnovati i contratti del personale necessario a fronteggiare il...

Roberto Occhiuto: “Siano rinnovati i contratti del personale necessario a fronteggiare il virus!”

La scadenza dello stato d’emergenza causato dalla pandemia mondiale è previsto in Italia per il prossimo 31 marzo. Poco più di una settimana per chiudere una parentesi che può dirsi tutt’altro che appartenente al passato. Specie nella nostra regione, i cui bollettini covid continuano a riportare dei dati ancora preoccupanti, se non addirittura allarmanti.

Ed è proprio da questa consapevolezza che è sorta l’intenzione del presidente della regione Calabria Roberto Occhiuto di prolungare i contratti lavorativi di tutti quei professionisti (medici, infermieri e operatori sanitari) che, dopo aver prestato servizio in piena fase emergenziale, sarebbero dovuti tornare a casa proprio a fine marzo.

Slide
Slide

“Relativamente ai contratti già stipulati per fronteggiare l’emergenza Covid, che scadrà il prossimo 31 marzo, tenuto conto della recrudescenza della pandemia nella Regione e della forte pressione sulle strutture deputate all’assistenza dei pazienti Covid, ho scritto – insieme al sub commissario Esposito e al dg del Dipartimento Salute Fantozzi – a tutti i commissari delle Asp e delle Ao per invitarli a prorogare, fino al 30 giugno 2022, i contratti del personale necessario a fronteggiare il trascinamento del virus sul territorio regionale”.

Questo è quanto si legge sui canali social di Occhiuto, intenzionato a non abbassare la guardia, specie in un momento ancora così fortemente delicato. Un’esigenza che nasce dal tasso di positività in continuo aumento, dalla consapevolezza delle enormi carenze delle strutture sanitarie regionali e dalla certezza del contributo fondamentale che questi professionisti hanno apportato con il loro instancabile lavoro nella lotta costante contro il Covid-19.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,269FansLike
5,972FollowersFollow
388FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE