Ricercatore catanzarese in USA scopre proteina anti-obesità

- Advertisement -
Slider

 

- Advertisement -

(NDL) Una mente calabrese dietro una scoperta che crea fondate speranze di riuscita negli studi contro l’obesità.

Lui si chiama Davide Ruggero, è nato a Catanzaro 51 anni fa e da 25 lavora presso l’università della California a S.Francisco, dove si è già segnalato a livello internazionale nella lotta contro il cancro.

Nell’ambito di questi lavori il ricercatore italiano in USA ha scoperto che una proteina, la Elf4e, potrebbe avere un ruolo-chiave per combattere e prevenire l’obesità.

In uno studio sui topi, pubblicato su Nature Metabolism, Ruggero e la sua equipe hanno verificato che la proteina aiuta ad accumulare i grassi e le cavie con la metà di Elf4e mangiavano ma non prendevano peso.

Peraltro l’eccesso di tali proteine favorisce le formazioni tumorali per cui il contenimento della proteina potrebbe portare ad un duplice grande risultato.

Il relativo farmaco, già in fase sperimentale sugli esseri umani nel contrasto del cancro, è atteso ora nella fornitura di un’altra importante risposta contro l’obesità.