venerdì, 27 Gennaio, 2023
HomeAttualitàRegionali, Scalfarotto (Italia Viva): "boccia" l'alleanza Pd-M5S

Regionali, Scalfarotto (Italia Viva): “boccia” l’alleanza Pd-M5S

“L’alleanza tra Pd e M5s non ha secondo me nessun senso, un grande partito della sinistra democratica europea assieme ad un partito populista è una somma aritmetica ma non è una somma politica”. Lo ha detto Ivan Scalfarotto, deputato di Italia Viva, rispondendo alle domande dei giornalisti sulle prossime elezioni che vedranno la Calabria unica regione al voto e dove il partito di Renzi è in campo con un proprio candidato presidente, il senatore Ernesto Magorno, sindaco di Diamante.

“Il fatto che questi due alleati non trovino una sintesi praticamente da nessuna parte, guardate il Comune di Roma o quello di Torino – ha aggiunto Scalfarotto – vuol dire che non c’è un senso politico a questa alleanza. Questo brancolare nel buio dell’alleanza cosiddetta centrosinistra, Pd – 5s, ma non mi viene neanche chiamarla centrosinistra, direi più sinistra e populismo che si dibatte nella confusione più assoluta senza trovare neanche una candidatura che resti in piedi”.
“Ernesto Magorno è una persona esperta, ha quindi detto il sottosegretario, che ha fatto cose importanti. Nel centrosinistra vedo grande confusione, che non capisco, pur facendo il politico a tempo pieno, dunque, mi chiedo cosa percepiscono i cittadini”. “L’alleanza strategica tra Pd e Cinquestelle non funziona – ha aggiunto il deputato di Italia viva – e politicamente credo che non abbia senso. Infatti, la difficoltà di trovare punti di sintesi ne è la dimostrazione. È come mettere insieme le pere con le mele, un esercizio velleitario e destinato alla sconfitta. Sarebbe meglio concentrarsi sulle tante forze riformiste e liberal democratiche che esistono in Italia, per creare un fronte pragmatico, europeista, che guardi alla crescita del paese. Ecco questo mi sembra un orizzonte più concreto. Il caso calabrese ne è la dimostrazione pratica”.
“La mia presenza qui, ha poi detto Scalfarotto, è principalmente per ringraziare tutti gli uomini e le donne dello Stato”. “C’è un’attenzione altissima – ha poi aggiunto il sottosegretario all’Interno – del governo e della ministra Lamorgese sulla criminalità organizzata, che rappresenta una delle grandi zavorre del Paese, una zavorra per l’economia e per la libertà delle persone. Le mafie legano anche la libertà di pensiero, quindi è importante essere sul territorio per dimostrare anche ai tantissimi calabresi per bene che sono la stragrande maggioranza della popolazione, che lo Stato c’è”.
“Noi dobbiamo garantire la legalità – ha detto ancora Scalfarotto – ma i cittadini devono riprendersi porzioni di territorio vivendolo, facendo sentire la presenza positiva. Se un cittadino alza la testa questo crea emulazione e insieme si può fare”.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,256FansLike
6,157FollowersFollow
389FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE