Regionali, Occhiuto: “Dimostreremo di saper cambiare la Calabria”

«Noi non vinciamo il 3 e il 4 ottobre, ma vinciamo dopo il 5 di ottobre quando dimostreremo che sappiamo cambiarla questa Regione». Lo ha detto Roberto Occhiuto, candidato per il centrodestra alla presidenza della Regione, a margine della manifestazione elettorale tenutasi a Cassano Ionio, a cui hanno partecipato anche il senatore e coordinatore regionale degli azzurri, Giuseppe Mangialavori, la senatrice Fulvia Michela Caligiuri, l’europarlamentare Aldo Patriciello e l’assessore regionale all’Agricoltura e Welfare nonché coordinatore provinciale, Gianluca Gallo.

«Io ho investito tutta la mia esperienza politica in questo compito difficile, potevo rimanere a Roma – ha evidenziato Occhiuto – a fare il capogruppo di Forza Italia che era una cosa che mi piaceva fare, ma ho deciso di cimentarmi in questa impresa difficile, complessa, perché sono sicuro che questa Regione è governabile. Una Regione che si può governare occupandosi, invece che delle micro questioni di gestione, delle grandi questioni di governo». «Questa Regione – ha detto ancora – avrà in me un presidente che si occuperà delle grandi questioni di governo e cercherà di utilizzare i suoi rapporti nazionali e la sua esperienza nazionale per attirare investimenti da parte dello Stato in Calabria. Perché se la Calabria è vista come un’emergenza nazionale, allora il governo nazionale se ne deve fare carico».

«Riformeremo la sanità, faremo una multiutility per la gestione delle acque – ha concluso il candidato presidente del centrodestra – e ci occuperemo della gestione dei rifiuti facendo, nel caso, anche scelte impopolari, ma necessarie. Ci occuperemo dello sviluppo locale, dando opportunità agli imprenditori, ma soprattutto a quelli che vogliono diventare imprenditori, ai tanti giovani che lasciano la nostra regione e trovano fortuna altrove».