Il centrosinistra ha presentato la candidata alla presidenza Amalia Bruni

Amalia Bruni-presentazione
- Advertisement -

Gizzeria (CZ) – E’ stata ufficialmente presentata nel corso di una conferenza stampa, presso una nota struttura alberghiera, la candidata alla presidenza della Regione Calabria del controsinistra Amalia Bruni.

Parlando con i giornalisti la nota ricercatrice di fama internazionale ha dichiarato: “Ci sono una serie di messaggi che vanno letti correttamente, io li ho recepiti e ho deciso di scendere in campo. Sto mettendo la mia faccia a servizio dei calabresi. Finora l’ho fatto come medico per molte persone, ora lo farò per tutti i calabresi. È un percorso che ha bisogno di tantissime persone, altro che individualismo: non è’ facile ma sono una tosta, una da ‘mission impossible’“.

“Per una abituata a fare il ricercatore – ha aggiunto – questo passo viene visto come un salto nel buio o un elemento di fragilità. Ma non c’è spazio per pensare a una Amalia Bruni manovrata. Sono una persona con una storia professionale importante e mette la faccia a disposizione di questa terra di Calabria in quanto calabrese. Io che ho tenuto in carico oltre 13.500 pazienti con famiglie voglio prendermi il carico di 1,9 milioni di calabresi ma questo non posso farlo da sola. E ho chiesto che si creasse una coalizione e ragionasse in maniera nuova”.

Per la candidata del centrosinistra, inoltre, “Il primo cambiamento è nel nostro modo di pensare, di sentire. Avere un pensiero positivo. Qualsiasi tipo di evoluzione si costruisce sui presupposti. Bisogna avere una visione sistemica, globale e complessiva. Un percorso lungo che richiede fatica e tante persone. Per noi questo momento è importante. Con la coalizione abbiamo deciso di creare una squadra. Essere un tutt’uno”.

Per battere il centrodestra guidato da Roberto Occhiuto, serve unità. Di qui l’appello al leader del Polo civico, Luigi de Magistris: «Carlo (Tansi, leader del movimento Tesoro Calabria, ndr) sta riflettendo, sta pensando di aderire, ma l’invito è a tutti gli altri, anche a de Magistris. Mi ha chiesto di lasciare e seguirlo. Io invito lui ad abbandonare e aderire a questo campo: soltanto insieme possiamo avere la forza di combattere il centrodestra”.