Regionali, Bruni: mancanza visione e competenza impedisce miglioramento sanità calabrese

Amalia Bruni, candidata per il Centrosinistra alla guida della Regione stamattina a Catanzaro alle dieci e trenta nella Villa Margherita (Villa Trieste) dove ha incontrato i candidati di tutte le liste che sostengono la sua coalizione, torna con determinazione sul tema della Sanità: “il Commissariamento e una gestione politica incapace, indolente, indifferente e lontana dai problemi della gente hanno prodotto disastri su disastri. Sentiamo parlare di sanità da chi pur avendo a disposizione una serie di strumenti di competenza della Regione per incapacità non è mai riuscito a metterli in atto, come una attenta analisi del bisogni dei vari territori, della mancanza di attrezzature, della mancanza di personale, la mancata creazione di un osservatori epidemiologico l’aumento delle Uccp e la riorganizzazione della medicina del territorio e lo stesso utilizzo mai attuato dai fondi Covid”.

Per Amalia Bruni “Non risulta che alcune di queste istanze sia mai stata attenzionata da questa gestione regionale. Neanche mai sottoposta al Commissario. Nonostante il commissarimento è possibile quindi operare proponendo soluzioni e facendo di tutto per realizzarle. È la mancanza di visione e di competenza che ha impedito di migliorare comunque la sanità calabrese”.

“Stamattina a Catanzaro in Villa Margherita – aggiunge -c’era un colpo d’occhio eccezionale. Sono contenta, abbiamo dimostrato che siamo davvero una squadra di persone perbene, di competenze e di professionalità che hanno a cuore solo il bene della Calabria. E il colpo d’occhio di tutti questi amici che ridono e parlano insieme mi fa ben sperare. Siamo 168 persone che lavoreranno insieme mettendo a disposizione di questa Terra tutto se stessi, con la passione che contraddistingue chi ha a cuore il futuro della Calabria, siamo un esercito che ha delle armi potentissime, idee e competenze, professionalità e volti nuovi. Non abbandoneremo nessuno, staremo accanto a tutti e senza lasciare indietro gli ultimi. C’è tanto da fare per restituire una normalità ai cittadini che qui manca quasi da sempre. Siamo primi per genialità, per bellezze paesaggistiche, per idee, per disponibilità e generosità e allora dovremo scalare la classifica degli indicatori nazionali e riprenderci il posto che ci compete in Italia. Avremo bisogno dell’aiuto di tutti, io ci sarò sempre, chiedo a tutti i cittadini di essere con me e con gli amici della coalizione di Centrosinistra. E il futuro dei nostri figli sarà migliore”- conclude la candidata del centrosinistra.