Recovery, Occhiuto (FI): “Incentivare gli investimenti privati”

- Advertisement -
Slider

Catanzaro – “Abbiamo chiesto a Draghi di ottenere dall’Unione europea la possibilità di rendere aggiornabili gli obiettivi del Recovery. Siamo in guerra e solo a guerra finita avremo la possibilità di capire quali settori e quali parti del paese hanno più macerie, così da poter rispondere in modo più dinamico alle esigenze dei territori”.

Lo afferma Roberto Occhiuto, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un’intervista a “Il Dubbio”.
“Abbiamo chiesto risorse per incentivare gli investimenti privati, perché – spiega – la storia del nostro Paese ci dice che non c’è certezza sui tempi di conclusione degli investimenti pubblici, mentre quelli privati hanno mediamente una performance migliore. Per questo abbiamo proposto l’istituzione di un fondo sovrano, alimentato anche dai risparmi degli italiani, da destinare agli investimenti”.
Occhiuto ha aggiunto che “”Il pregiudizio sul Ponte sullo Stretto di Messina deriva dal fatto che viene visto come un’opera di centrodestra, ma è un’infrastruttura che a volte ritiene prioritaria più l’Europa, avendola inserita nei corridoi europei, che la politica italiana”.
“Di certo – sostiene Occhiuto – renderebbe più sostenibile l’investimento nell’alta velocità ferroviaria, perché consentirebbe di far fluire sette milioni di italiani”.