sabato, 27 Novembre, 2021
HomeAttualitàQuanti sono gli over 80 vaccinati? Spirlì dice 83.000, il ministero ne...

Quanti sono gli over 80 vaccinati? Spirlì dice 83.000, il ministero ne registra 59.000

Come sta procedendo davvero la campagna vaccinale in Calabria? Nel giorno della prima uscita ufficiale del commissario straordinario per l’emergenza Covid Francesco Figliuolo (significativamente avvenuta proprio nella nostra regione) le dichiarazioni e i numeri non vanno d’accordo. Il generale in sostanza approva il lavoro del governo calabrese dicendosi «molto contento» e assicurando che un fattivo sostegno per ampliare il numero degli hub vaccinali sul territorio. Nulla di significativo su cui intervenire, insomma. La Calabria sarebbe nel range ordinario dell’attività nazionale e può continuare così.
Purtroppo però le cifre dicono altro. I dati attuali del ministero della salute mostrano infatti come la Calabria sia ad oggi la regione con la percentuale più bassa di rapporto tra dosi consegnate e somministrate (77,2%), seguita da Sardegna (77,5%) e Liguria (78,7%) (immagine in basso). Gli altri, anche ai piani bassi dell’elenco, stanno facendo in ogni caso meglio, con un distacco di quasi dieci punti (che diventano appena «qualche punto» secondo il presidente facente funzioni della giunta calabrese Nino Spirlì) da questa triade fanalino di coda. Non è grave per il capo della protezione civile Fabrizio Curcio, che stamattina a Catanzaro ha dichiarato che le vaccinazioni degli over 80 in Calabria sono «abbastanza in linea con la media nazionale». Una posizione piuttosto soft e indulgente rispetto allo stato delle cose, la sua. E cita pure lui i numeri: le somministrazioni agli ultraottantenni calabresi si attestano intorno al 42-43%, Ma al presidente Spirlì non basta che non siano state rilevate criticità. Così, incontrando Figliuolo e Curcio, ha affermato che i nostri vaccinati ultraottantenni sono 83.000 su 130.000, dunque una percentuale maggiore di quella che risulta a Curcio. Spirlì ha messo le mani avanti, precisando che questi sono i «numeri veri» e respingendo i dubbi al mittente della solita campagna mendace di molti organi di informazione.
Eppure, sempre consultando non giornali e media ma la pagina ministeriale del piano vaccini, un’ora fa in Calabria erano registrati non 83mila ma 59.334 vaccinati over 80. Quali numeri dunque sono stati discussi al tavolo con i responsabili dell’emergenza – considerato che lo stesso Curcio smentisce il presidente facente funzioni con una percentuale minore?
Spirlì questa mattina ha liquidato le polemiche ricordando come la Calabria paghi trent’anni di malasanità – un po’ come dire che si fa quel che si può. Il presidente infatti ha aggiunto: «Ogni sera la Calabria viene frustata dai media per un lavoro che, in realtà, qui sta dando buoni risultati. In questa regione, il 75,5% di vaccinati vale più dell’80% di altri territori, perché partiamo da una sanità devastata da anni di incuria e abbandoni, anche da parte dei governi che si sono succeduti». In fondo, è la conclusione sferzante, Figliuolo e Curcio si sono resi conto sul campo che il lavoro per i vaccini qui è «ottimo». Virgolettato, ovviamente di Nino Spirlì, per suggerire l’interpretazione giusta ai malpensanti.
Isabella Marchiolo

SEGUICI SUI SOCIAL

140,467FansLike
5,379FollowersFollow
327FollowersFollow
spot_img

ULTIME NOTIZIE