x

x

martedì, 16 Aprile, 2024
HomeAttualitàProtesta imprese funerarie davanti Consiglio regionale: "Ddl su settore non va bene"

Protesta imprese funerarie davanti Consiglio regionale: “Ddl su settore non va bene”

E’ scontro tra le imprese funerarie e la Regione Calabria. La proposta di legge regionale di riforma del settore non piace affatto gli impresari funebri. E così stamane, in vista della seduta del Consiglio regionale calabrese in programma per oggi, tanti imprenditori si sono dati appuntamento con decine di carri e ambulanze giunti davanti a Palazzo Campanella, sede della massima assemblea calabrese, provocando pesanti ripercussioni per la circolazione stradale.

“Il consigliere regionale Giuseppe Neri, firmatario della nuova legge – sostiene Giuseppe Triolo, rappresentante di FunerCalabria, la federazione che raggruppa le imprese di pompe funebri della regione – afferma che questa nasce dal territorio. Non è affatto vero. All’interno della legge ci sono delle restrizioni e delle limitazioni: viene eliminato il servizio ambulanza, vengono rese inutilizzabili le sale di commiato, vengono inserite certificazioni valide solo per alcuni e per altri no, oltretutto costose, come le certificazioni Eni”.

Slide
Slide
Slide

“C’è una manovra – sottolinea Triolo – per schiacciare la piccola impresa e favorire le grandi società. E questo non va bene. Questa legge non l’abbiamo richiesta, non sapevamo nulla della sua definizione in corso d’opera, ne siamo venuti a conoscenza solo dal sito della Regione. Confidiamo nella disponibilità del presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso, che è persona disponibile. Vogliamo essere ascoltati, e, soprattutto, che siano presi in considerazione i nostri emendamenti. Altrimenti ci rivolgeremo al Prefetto, alla Procura della Repubblica, anche perché non sappiamo più a quale santo votarci”.
(Ansa)

SEGUICI SUI SOCIAL

142,078FansLike
6,759FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE