giovedì, 18 Agosto, 2022
HomeCalabriaPresa a calci perche voleva i suoi soldi: solo 200 euro invece...

Presa a calci perche voleva i suoi soldi: solo 200 euro invece dei 600 pattuiti per 10 ore al giorno come lavapiatti

I carabinieri della Compagnia di Soverato (CZ) hanno avviato accertamenti dopo che Beauty, una giovane di 25 anni originaria della Nigeria (madre di una bambina di pochi anni), si è recata ieri in caserma e ha riferito di essere stata aggredita fisicamente dal datore di lavoro, dopo avere chiesto di essere retribuita per le ore di lavoro effettuate.

La donna, assunta come lavapiatti dal gestore di un lido, ha raccontato ai militari di essere stata aggredita e insultata dall’uomo. La ragazza non ha nell’occasione sporto denuncia che, comunque, secondo la sua legale sarà formalizzata presto ma ha voluto raccontare la sua storia in un video su Instagram diventato virale. Intanto è stato reso noto che la 25enne ha riportato, come refertato dal pronto soccorso dell’ospedale di Soverato, la frattura di un dito e diverse ecchimosi. Nel corso dell’aggressione le sarebbe stato distrutto anche il telefonino.
Sembra che anche il gestore dell’esercizio si sia recato dai carabinieri per fornire la propria versione dei fatti.

Slide
Slide

La donna ha ripreso con il suo cellulare tutte le fasi dello scontro, prima verbale e poi fisico, con il datore di lavoro. Nel video si vede in un primo tempo la ragazza rivendicare il pagamento delle spettanze e poi il datore di lavoro colpire la ragazza. Seguono fasi concitate e grida da parte della donna. La 25enne protestava e, giustamente, avrebbe richiesto il pagamento di 600 euro pattuiti per il lavoro (pare di 10 ore al giorno) come lavapiatti. Sul suo conto, però, ne avrebbe ricevuto solo 200, da qui la protesta e la richiesta di vedersi saldata l’intera somma.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,069FansLike
5,791FollowersFollow
387FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE