lunedì, 5 Dicembre, 2022
HomeCalabriaPost su Facebook dopo la morte di Jole Santelli: insegnante rinviata a...

Post su Facebook dopo la morte di Jole Santelli: insegnante rinviata a giudizio

Esultò con un post su facebook dopo la morte di Jole Santelli: “Evvai! Una mafiosa di meno!!!Speriamo chiami Silvio, Giorgio, Sergio, ecc.ecc.” Ora Paola Castellaro, già attivista M5S, è stata rinviata a giudizio dalla Procura di Genova.

La professoressa, indagata il 20 gennaio 2021, è stata sospesa dall’insegnamento pochi giorni dopo, alla fine di un procedimento disciplinare avviato dallo stesso Ufficio scolastico per la Liguria. La vicenda aveva generato indignazione anche da parte dei genitori degli studenti dell’istituto Pertini di Genova.

Slide
Slide

Il post era apparso su Facebook poco dopo la morte, per cause naturali, della Presidente della Regione Calabria, successivamente rimosso. Ma ciò non è bastato alle sorelle della Santelli hanno quindi querelato la Castellaro. L’atto di citazione di rinvio a giudizio è stato depositato la scorsa settimane dal Pm Walter Giuseppe Francesco Cotugno. L’accusa è diffamazione aggravata tramite social network (articolo 595 comma terzo del Codice penale). Il Pm ha deciso per l’imputazione perché, si legge nell’atto, «pubblicando sul proprio profilo social Facebook un post (visibile da tutti gli iscritti)» quella frase «offendeva la reputazione» di Jole Santelli, «fatto aggravato dall’uso del mezzo di pubblicità».
Paola Castellaro, difesa dall’avvocato Matteo Mezzapesa, dovrà quindi subire un processo davanti al Tribunale di Genova.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,259FansLike
6,046FollowersFollow
391FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE