Pizzicati mentre coltivavano una piantagione di marijuana: 3 arresti nel Reggino

piantagione Gioiosa

Gioiosa Marina (RC) – I carabinieri, nell’ambito di servizi finalizzati alla repressione della coltivazione di canapa indiana, unitamente a militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria, al culmine di un’attività di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il tribunale di Locri, hanno arrestato 3 persone, C. G. ventottenne, M. A. ventiseienne e F. A. ventiquattrenne, tutti di Gioiosa Jonica per coltivazione di sostanze stupefacenti in concorso, in quanto sorpresi mentre erano intenti a coltivare una piantagione di canapa indiana, realizzata in un terreno demaniale sito nell’impervia contrada Ceravolo del comune di Gioiosa Jonica. Gli arrestati, sono stati tradotti presso i rispettivi domicili in attesa dell’udienza di convalida.

Nello specifico, l’operazione di polizia, ha consentito di riscontrare la presenza di circa 260 piane di Marijuana di altezza compresa tra i 50 e i 150 centimetri tutte in pieno stato vegetativo di cui i tre si prendevano cura, annaffiandole, concimandole e potandole ove necessario.

Nel corso della stagione estiva i servizi condotti finora dalla Compagnia di Roccella Jonica unitamente ai Cacciatori di Calabria hanno consentito, nel complesso, di rinvenire nella Vallata del Torbido 3 piantagioni per un ammontare di 1118 piante.