Picchia e maltratta la compagna, arrestato 50enne di Scalea

carabinieri scalea
- Advertisement -
Slider

Maltrattamenti in famiglia, percosse e minacce, nei confronti della sua convivente che lo ha denunciato. Di questo è accusato un uomo di 50 anni di Scalea, candidato nelle liste di uno dei tre candidati a sindaco della città.

I carabinieri di Scalea si sono presentati presso la casa dell’uomo per notificargli il provvedimento di misura cautelare emesso dal gip del Tribunale di Paola.

L’uomo si sarebbe reso responsabile di maltrattamenti in famiglia, consistiti anche in percosse e minacce, nei confronti della sua convivente che lo avrebbe denunciato.

Gli sviluppi investigativi hanno consentito di accertare che l’episodio denunciato dalla donna era solo l’ultimo di una serie di vessazioni subite sin dall’anno 2018.

L’uomo infatti da tempo aveva messo in atto condotte denigratorie nei confronti della vittima, offendendone il decoro e la dignità e ponendola in uno stato di sofferenza morale e psichica tale da renderne la vita impossibile.

L’uomo, accompagnato presso il Comando Compagnia di Scalea per gli adempimenti previsti, è stato tradotto agli arresti domiciliari.