Petilia Policastro, sequestro di beni per un milione e mezzo di euro ai coniugi Bagnato

Petilia Policastro Gratteri
- Advertisement -
Slider

Petilia Policastro (KR) – 109 unità immobiliari, suddivise in terreni e fabbricati; un’azienda agricola; un trattore; un rimorchio agricolo; alcuni fabbricati non censiti catastalmente; un’autovettura; 23 capi di bestiame; un conto corrente.
E’ il patrimonio sequestrato ai coniugi Antonio Santo Bagnato e Stefania Aprigliano dal personale di Polizia Giudiziaria – aliquota Carabinieri – della Procura della Repubblica di Catanzaro e dai militari della Compagnia di Petilia Policastro, dal valore quantificabile in circa un milione e cinquecentomila euro.
L’operazione è stata condotta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, coordinata dal Procuratore Nicola Gratteri e dai sostituti Paolo Sirleo, Domenico Guarascio e Pasquale Mandolfino, ed è volta alla disarticolazione degli aggregati delinquenziali presenti nel Crotonese.