x

x

sabato, 20 Aprile, 2024
HomeAttualitàPasqua, le vacanze degli italiani e degli stranieri. Guzzi (Unilavoro Pmi): turismo...

Pasqua, le vacanze degli italiani e degli stranieri. Guzzi (Unilavoro Pmi): turismo intenso e proficuo

Spagna, Francia, Regno Unito. E poi, tra le città, Parigi, Londra, Barcellona, Dubai, Vienna: queste le mete più gettonate per le vacanze di Pasqua 2024. Tra le città italiane, Milano, Roma, Napoli, Bologna, Sicilia, Puglia e Campania. Una Pasqua all’insegna del relax. Dalle indagini svolte emergono le tendenze più marcate: gite fuori porta, ultime sciate, destinazioni inesplorate, luoghi immersi nella natura, zone rurali. Mare e montagna i luoghi più ambiti. Le previsioni – evidenzia Sebastiano Guzzi, Vice Presidente Nazionale Unilavoro Pmi – favoriscono le più importanti e più note città d’arte, e i mari del Sud Italia.

Il nostro Paese sarà, in generale, tra le mete preferite dagli stranieri e anche dai connazionali. Un vero banco di prova per il turismo. Per il periodo che va dal 30 marzo al 2 aprile sono previste oltre 7 milioni di presenze nelle strutture ricettive ufficiali del nostro Paese, con un aumento del +1,2% rispetto allo scorso anno. A trainare saranno soprattutto le presenze straniere, in crescita del + 3,2% sul 2023. Il patrimonio artistico e culturale delle grandi città, i centri d’arte, i borghi e le eccellenze italiane – sottolinea Guzzi – continuano a suscitare forte interesse negli stranieri. Loro, continuano ad essere i protagonisti indiscussi del turismo più significativo e più proficuo. Tedeschi, Francesi, Svizzeri, Belgi, Spagnoli, sceglieranno, ancora una volta, l’Italia. I primi, in notevole aumento, preferiranno le località che si affacciano sui laghi e le strutture situate nelle aree collinari.

Slide
Slide
Slide

I visitatori francesi, opteranno per le città e i centri d’arte, ma anche per le strutture delle località marine, della montagna e delle aree rurali. Gli svizzeri si concentreranno sulle località che si affacciano sui laghi, su quelle marine e su quelle montanare. I belgi sceglieranno di soggiornare nelle città d’arte e nelle località rurali, mentre gli spagnoli, numerosissimi, opteranno per le città d’arte più rinomate. La domanda italiana – conclude Guzzi – sarà maggioritaria nelle località costiere e termali.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,056FansLike
6,770FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE