x

x

sabato, 13 Aprile, 2024
HomeCalabriaVIDEO-"Operazione Maestrale-Carthago": fatta luce sull'omicidio di Maria Chindamo

VIDEO-“Operazione Maestrale-Carthago”: fatta luce sull’omicidio di Maria Chindamo

Nel quadro dell’operazione “Maestrale-Carthago”, condotta sotto la guida del procuratore Nicola Gratteri e con il supporto del Reparto Crimini Violenti del ROS, grazie alle testimonianze di alcuni collaboratori di giustizia è stato possibile finalmente far luce sull’omicidio di Maria Chindamo, avvenuto a Limbadi il 6 maggio 2016. In queste rivelazioni, sarebbe emerso un elenco di gravi accuse nei confronti di Salvatore Ascone: sarebbe infatti accusato di appartenere ad un’associazione mafiosa legata alla cosca Mancuso, di reati legati a armi e droga, di estorsioni per il controllo di terreni agricoli e e, soprattutto, l’omicidio di Maria Chindamo, che sarebbe stato perpetrato in collaborazione con altri due individui (uno dei quali è deceduto e l’altro era minorenne all’epoca dei fatti).

Secondo l’accusa, l’omicidio di Maria Chindamo sarebbe stato una conseguenza del suicidio di Vincenzo Puntoriero, avvenuto un anno prima, il 8 maggio 2015. Si ritiene che la donna sia stata punita per la sua relazione sentimentale, resa pubblica solo due giorni prima dell’omicidio, e per l’interesse a ottenere il controllo dei terreni su cui si trovava l’azienda agricola, che nel frattempo era diventata di proprietà esclusiva di Maria Chindamo e dei suoi figli minori.

Slide
Slide
Slide

In particolare, Ascone, già in custodia dal mese di Maggio per il reato di associazione di stampo mafioso, è accusato di aver contribuito in modo significativo all’omicidio. Si sostiene che abbia manomesso il sistema di videosorveglianza nella sua casa di campagna, situata nelle vicinanze del luogo del delitto. Questo avrebbe facilitato gli autori materiali del delitto nel sequestro e nell’omicidio di Maria Chindamo. Inoltre, Ascone è accusato di aver distrutto il cadavere della donna, il cui corpo, secondo quanto riferito dai collaboratori di giustizia, è stato dato in pasto ai maiali e i cui resti ossei sono stati triturati con la fresa di un trattore.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,085FansLike
6,745FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE