x

x

mercoledì, 24 Aprile, 2024
HomeCalabriaOggi è la 'Giornata contro il bullismo e il cyberbullismo': Vademecum del...

Oggi è la ‘Giornata contro il bullismo e il cyberbullismo’: Vademecum del Cda Calabria ODV su bullismo e scuola

Nella Giornata Mondiale contro il bullismo e il cyberbullismo, la Presidente del CDA Calabria ODV -rete regionale centri di ascolto antiviolenza e fragilità-, Graziella Catozza e i referenti/tirocinanti delle Università di Padova, Catanzaro e Messina, evidenziano l’importanza di questa ricorrenza che rappresenta un’occasione per riflettere su un fenomeno ancora troppo diffuso e soprattutto su quali possano essere gli strumenti per impedire che episodi di prevaricazione continuino ad accadere. Per consolidare la loro collaborazione, insieme hanno creato un Vademecum- Prevenzione e contrasto al Bullismo e Cyberbullismo- che possa essere a supporto di docenti e famiglie e che, domani, giorno 8 febbraio verrà presentato a Cosenza e poi divulgato in tutte le scuole della Calabria grazie al supporto degli Uffici Scolastici.

“Riflettere sul fenomeno del bullismo e del cyberbullismo è estremamente importante – afferma la Dott.ssa Graziella Catozza – perché la cronaca ci consegna quotidianamente episodi in cui i nostri giovani, bambini e adolescenti, ma anche molti adulti sono vittime di qualche forma di bullismo. E i numeri di questo fenomeno sono impressionanti, si parla nel mondo di oltre 200 milioni di ragazzi e ragazzini che soffrono le più disparate prevaricazioni ad opera di coetanei. Una ricerca italiana ha stimato che 1 adolescente su 2 ha subito atti di bullismo e/o di cyberbullismo, anzi questa forma di violenza materiale e psicologica viene individuata come il rischio principale, la paura più temuta dai ragazzi.
Per queste ragioni le istituzioni hanno il dovere di compiere con continuità opera di sensibilizzazione, aiutare le vittime del bullismo facendole sentire non sole e sostenendole nel denunciare i soprusi e nel contempo educare gli autori a rispettare i coetanei e a non bullizzare perché ogni atto di violenza va condannato.

Slide
Slide
Slide

Fondamentale il ruolo della scuola, degli insegnanti soprattutto che sono a contatto stretto con il mondo degli adolescenti e riescono a percepire gli stati di disagio derivanti anche dal fenomeno del bullismo legato all’uso e delle tecnologie, in particolare dei social.
Come CDA Calabria ODV – concludono – siamo a disposizione per quanto ci compete, insieme alle forze dell’ordine e alle associazioni che operano sul territorio, a organizzare momenti di riflessione e approfondimento, coinvolgendo gli studenti degli istituti.
E’ infatti un nostro dovere ma anche una nostra responsabilità mettere a disposizione energie, tempo e professionalità per tentare di arginare un fenomeno che infligge sofferenze ai nostri ragazzi e che può arrivare a far compiere gesti inconsulti”.
(c.s)

SEGUICI SUI SOCIAL

142,050FansLike
6,779FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE