x

x

domenica, 25 Febbraio, 2024
HomeAttualitàMolestie sessuali nelle Università, rettore Unical: possiamo intervenire solo dopo denunce

Molestie sessuali nelle Università, rettore Unical: possiamo intervenire solo dopo denunce

“Quello delle molestie è un rischio presente, purtroppo, anche nel mondo accademico, siamo consapevoli che va contrastato garantendo supporto a chi può diventarne vittima”. Sul delicato argomento, oggetto di un sondaggio del collettivo ‘Fem.In cosentine in lotta’, è intervenuto il rettore dell’Unical, Nicola Leone.
“Tra le altre iniziative- spiega- abbiamo recentemente istituito la figura della Consigliera di fiducia, individuata nell’avvocata Maria Stella Ciarletta, alla quale si possono segnalare tutti i casi di molestia, violenza e discriminazione di cui studentesse e studenti si sentano vittime, nella garanzia dell’assoluta riservatezza. La mail alla quale scrivere è [email protected] ”.
Per il rettore Leone: “È nostro preciso obiettivo garantire il diritto alla tutela da qualsiasi atto o tipo di comportamento discriminatorio, per assicurare pari dignità e libertà a tutte le persone che vivono e operano all’interno dell’Università, garantendo a chi segnala o denuncia il rispetto dell’anonimato e la tutela della privacy”.
“Purtroppo – avverte il Rettore – l’università nulla può fare se questo tipo di segnalazione non viene effettuato agli organi preposti, la Consigliera di fiducia che è persona terza, o anche contattando le altre strutture che da anni si occupano di questioni di genere, discriminazioni e pari opportunità, quali il CUG, l’Ufficio Pari opportunità e il Centro di Women’s Studies. Chiunque si sia rivolto a queste strutture ha trovato sempre ascolto e accoglienza ed è stato indirizzato verso percorsi di ascolto, di sostegno psicologico e natura legale, grazie anche alla stretta connessione con il Centro contro la violenza alle donne “Roberta Lanzino” e la Rete D.i.RE.”

SEGUICI SUI SOCIAL

142,097FansLike
6,651FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE