venerdì, 27 Gennaio, 2023
HomeCalabriaMeteo, anche per domenica sulla Calabria previste piogge diffuse, temporali e venti...

Meteo, anche per domenica sulla Calabria previste piogge diffuse, temporali e venti forti

Proseguirà anche nella giornata di domenica 4 dicembre la fase di instabilità e maltempo sulla Calabria che continuerà ad essere interessata, anche nelle prossime ore, da piogge diffuse e temporali sparsi.

Per tale ragione la Protezione Civile ha diffuso anche per domenica ‘avviso di allerta ‘gialla’ riguardante tutto il territorio regionale. Previsti anche venti forti e mareggiate lungo le coste esposte su tutte le zone di allerta meteo.

Slide
Slide
Slide
Ama Calabria Gennaio

In Italia avvio di dicembre piuttosto insolito rispetto agli scorsi anni, quando proprio durante l’avvio dell’inverno meteorologico, era solitamente l’anticiclone a dominare gli scenari sul bacino del Mediterraneo e sull’Italia. L’ultimo mese del 2022 inizia invece con una sorpresa dal chiaro sapore invernale: la neve giunta nel fine settimana del 3-4 Dicembre, sarà solo un piccolo antipasto di quanto potrebbe accadere nei prossimi dieci giorni, almeno fino a Santa Lucia (giorno 13).
Sarà neve che resta al suolo (come nei migliori inverni anni 70/80) grazie alle temperature che resteranno comunque su valori bassi, sia di giorno sia di notte, specialmente in montagna. Nessuna minaccia anticiclonica in vista in grado di “rovinare” questa meravigliosa dama bianca d’inizio mese.

Nei prossimi giorni si attendono inoltre almeno 3 cicloni provenienti dal basso atlantico, con un bel carico di pioggia e soprattutto nevicate abbondanti in montagna. Già a partire da Lunedì 5, una prima minaccia in avvicinamento da ovest, tornerà a colpire l’Italia con piogge, temporali e nuove forti nevicate in montagna, mediamente oltre i 1300-1500m con fenomeni copiosi ed abbondanti che andranno ad incrementare gli accumuli di neve proprio in vista della Festa dell’Immacolata.
Seguiranno probabilmente almeno altri due importanti peggioramenti meteo sempre di origine atlantica (dunque non freddi, ma carichi di pioggia ed umidità), in grado di incrementare gli accumuli di neve in quota. Una vera manna per gli operatori turistici in vista di quest’avvio di stagione.
La neve dunque non si scioglierà più, almeno fino a metà mese, con questo avvio di Dicembre fortemente nevoso per le nostre Alpi, grazie a questo treno di 3 perturbazioni attese nei prossimi 10 giorni. L’inverno meteorologico inizia dunque nel migliore dei modi.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,252FansLike
6,159FollowersFollow
389FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE