x

x

mercoledì, 29 Maggio, 2024
HomeCalabriaMancato versamento di ritenute Irpef: Reggina deferita al Tribunale Federale Nazionale

Mancato versamento di ritenute Irpef: Reggina deferita al Tribunale Federale Nazionale

Roma – “Il Procuratore federale ha deferito al Tribunale Federale Nazionale la Reggina e il suo Amministratore delegato e legale rappresentante pro tempore all’epoca dei fatti Paolo Castaldi, in relazione al mancato versamento, entro il termine del 16 febbraio 2023, delle ritenute Irpef relative alle mensilità di novembre e dicembre 2022”. E’ la breve nota apparsa sul sito della Fgci che conferma le preoccupazioni espresse nelle scorse settimane. “Il club calabrese dovrà rispondere a titolo di responsabilità diretta della violazione dell’art. 6, comma 1, del C.G.S., per il comportamento posto in essere dal suo dirigente ed a titolo di responsabilità propria della violazione dell’art. 33, comma 4, del C.G.S”.

Lo scorso 19 marzo, la Procura Federale aveva trasmesso gli atti di conclusione dell’indagine alla Regina per due procedimenti relativi alle segnalazioni Covisoc “in ordine al mancato pagamento in favore di diversi tesserati della società calabrese degli emolumenti di novembre e dicembre 2022, previsti entro il termine del 16 febbraio 2023; e al mancato versamento delle ritenute Irpef relative alle stesse mensilità entro lo stesso termine”. La Reggina, dal canto suo, con una nota ufficiale aveva ribadito “che i propri tesserati ricevono il pagamento con regolarità e puntualità”. Il club calabrese rischia così una penalizzazione in classifica di 3 o 4 punti in questo campionato, ma cercherà di evitare la sanzione facendo valere le proprie ragioni, legate al concordato con il Tribunale – che ha impedito il rispetto della scadenza – per il rientro dei debiti della passata società, siglato la scorsa estate.

Slide
Slide
Slide

La Reggina ha reagito al deferimento con una nota ufficiale sul proprio sito: “La Reggina ha ricevuto il prevedibile atto di deferimento relativo alle scadenze dello scorso 16 febbraio. Siamo fiduciosi che potremo dimostrare la correttezza del percorso intrapreso già davanti al Tribunale Federale Nazionale della Figc”.
Con l’avvento della gestione da parte dell’imprenditore Felice Saladini, la Reggina aveva concordato con il Tribunale di Reggio Calabria, sezione fallimentare, un piano di ristrutturazione dei debiti pregressi. Debiti che la nuova proprietà aveva deciso di affrontare e di accollarsi per dare continuità alla società e chiudere ogni collegamento con il passato.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,034FansLike
6,832FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE