Locri, inaugurato tomografo a risonanza magnetica ma….nessuno sa quando funzionerà

Giovanni Calabrese
- Advertisement -
Slider

Locri (RC) – Un tomografo a risonanza magnetica per l’ospedale di Locri. Peccato che non possa entrare in funzione, per rispondere alle esigenze diagnostiche dei malati, perchè il nosocomio non ha il personale da destinare al servizio. Nonostante questo, oggi, lo strumento è stato “inaugurato” dai commissari alla guida dell’Asp di Reggio Calabria e alla presenza del presidente facente funzioni della Regione Nino Spirlì.

- Advertisement -

Duro il commento del sindaco di Locri, Giovanni Calabrese: “Come si suol dire….piangiamo con un occhio!” Dopo cinque lunghi anni, dall’impegno assunto dall’ex Commissario Scura a seguito delle nostre sollecitazioni, è finalmente arrivato all’Ospedale della Locride la Risonanza Magnetica e su questo diamo atto agli attuali Commissari di aver raggiunto un obiettivo attraverso un percorso pieno di insidie.
Gli stessi Commissari, in scadenza di mandato,- sottolinea il primo cittadino – inaugurano “l’importante strumento diagnostico che forse un giorno, ancora da definire, verrà messo in condizione di essere utilizzato. Infatti, ancora, si dovrà provvedere a mettere in funzione e renderlo operativo in quanto mancherebbe personale. Non si sa ancora chi saranno i radiologi medici e i tecnici addetti alla Risonanza Magnetica considerato che attualmente nel reparto di radiologia sono rimasti due medici di cui uno con limitazioni. Si parla di una possibile convenzione con una struttura universitaria per un rapporto di telemedicina. Staremo a vedere”.

Inoltre,- evidenzia ancora Calabrese – “sembra che dovrà essere realizzato un ‘tunnel’ per portare i pazienti dai e nei reparti, in quanto la location individuata non è collegata internamente con la struttura ospedaliera. Certamente tutto ciò avrà una logica ‘scientifica’ che però sfugge a noi comuni mortali. Speriamo di poter partecipare presto all’inaugurazione di un apparecchio in grado di erogare servizi”.

“Ricordo – conclude il sindaco di Locri – che la pista per il funzionamento dell’elisoccorso nelle ore notturne era stata inaugurata in pompa magna nel 2014 ed il servizio entrato in funzione dal 2 dicembre 2020 solo grazie all’intervento del Comune di Locri e dei Sindaci della Locride. Passano gli anni, cambiano gli attori protagonisti, ma la musica è purtroppo sempre la stessa”.