x

x

martedì, 16 Aprile, 2024
HomeAttualitàLamezia sieda con diritto e dignità nel Consiglio di amministrazione della SaCal...di...

Lamezia sieda con diritto e dignità nel Consiglio di amministrazione della SaCal…di Francesco Grandinetti*

Lamezia Terme – Forse non ci se ne rende conto dell’importanza di avere un aeroporto in città. Forse non ci si rende conto che Lamezia ha un aeroporto che è al centro del nascente distretto turistico Riviera dei tramonti senza alcun beneficio concreto. Quasi tutte le città attente hanno modificato lo sviluppo del proprio territorio avendo un aeroporto all’interno. Noi invece lo viviamo come se fosse una pensilina di un tram da prendere per i nostri spostamenti. Non può esistere una Sacal senza all’interno un membro interno della amministrazione comunale. Non si può amministrare l’aeroporto di Lamezia senza Cda, soprattutto, un cda che abbia un rappresentanze del territorio come componente.

Amministrare un aeroporto non vuol dire solo tentare di far quadrare i conti, amministrare un aeroporto in un territorio vuol dire massimizzare tutte le prerogative del territorio in cui insiste, in questo caso certamente la Calabria, ma soprattutto della citta di Lamezia e del distretto Riviera dei Tramonti. Amministrare un aeroporto vuol dire anche avere un ottimo feeling con i propri lavoratori. E’ essenziale. Come si possono massimizzare le prerogative di una città senza un Cda che pensi anche al benessere del territorio? Mi sento frustrato a vedere e leggere che ancora oggi non esista un collegamento moderno efficiente con la stazione e che passeggeri siano costretti ad incamminarsi di notte al buio sotto la pioggia per prendere un treno. Non è possibile. E la brutta figura chi la fa se non la città di Lamezia Terme? Non è possibile concordare con i tassisti ad esempio agevolazioni per i passeggeri in transito trovando le “giuste compensazioni” per gli orari più complicati? Ma chi lo fa se non esiste un componente lametino?
Caro presidente Occhiuto è necessario immediatamente costituire un Cda e dare all’Amministrazione comunale pro tempore di diritto un posto in consiglio con delega specifica per lo sviluppo turistico del territorio.

Slide
Slide
Slide

Un aeroporto in un territorio vuol dire alberghi pieni, ristoranti pieni vuol dire rendere la città migliore. Invece niente. Credo che Mascaro si debba far sentire da Occhiuto e chiedere con forza ciò. Oltretutto all’epoca di De Felice il sindaco Mascaro si era battuto per avere sempre di diritto un membro di Lamezia nel Cda, ed ora? Cosa sta facendo? Batta i pugni con Occhiuto e si faccia sentire. Lamezia e il distretto turistico nascente non può permettersi di rimanere estranea alle politiche della Sacal. E la Sacal si è mossa o si sta muovendo con il PNRR per il collegamento con la stazione ferroviaria di Lamezia Terme? Se non lo ha fatto sarebbe un crimine verso tutti i calabresi. Lamezia sarebbe una città bellissima ed accogliente ma pretende che la politica le dia la giusta attenzione, oserei dire il giusto amore. Cosa che non sta avvenendo. Dico tutto ciò perché anni fa sono stato nel Cda della Sacal come privato e conosco bene come si potrebbero attivare tante iniziative con le compagnie aeree e non solo. Basta un po’di inventiva. Dobbiamo chiedere con forza che si ristabilisca un Cda e che Lamezia ne faccia parte con diritto e dignità.

* Già presidente del Consiglio comunale di Lamezia Terme

SEGUICI SUI SOCIAL

142,079FansLike
6,757FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE