Lamezia, Guarascio: forte presidio dello Stato e di grande valore simbolico

Lamezi< Terme - "Mi auguro che la proposta di celebrare il processo generato dall'inchiesta Rinascita Scott nell'area ex Sir di Lamezia Terme venga accolta e trovi realizzazione". E' quanto dichiara il consigliere comunale ed ex candidato sindaco Eugenio Guarascio che dettaglia: "Dopo la chiusura delle indagini da parte della procura di Catanzaro guidata da Nicola Gratteri, siamo alle soglie della celebrazione di uno dei più importanti procedimenti giudiziari nella storia della lotta alla 'ndrangheta in Calabria e vi sono diversi ragioni a deporre a favore della soluzione ex Sir: di carattere logistico - dal momento che l'area è già attrezzata e si trova in una zona centrale della Calabria - sia per sul piano del contenimento dei costi e del risparmio pubblico". Per Guarascio "Segnerebbe un presidio forte dello Stato in una zona della Calabria che purtroppo esprime non solo tante potenzialità ma anche una potente presenza criminale. Svolgere il processo a Lamezia, dunque, ha non in ultimo un valore simbolico, di riscossa morale e di affermazione dei principi legalitari contro i soprusi e le prevaricazioni delle mafie".