giovedì, 9 Dicembre, 2021
HomeAttualitàLamezia, Gratteri: non votate quelli che vengono a casa vostra a dire...

Lamezia, Gratteri: non votate quelli che vengono a casa vostra a dire che sistemeranno vostro figlio

“Votate per tutti tranne per quelli che sono venuti o vengono a casa vostra a dire che sistemeranno vostro figlio”. Lo ha detto il procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, a margine di un’iniziativa organizzata dalla Cgil a Lamezia Terme (Catanzaro), rispondendo ai giornalisti che gli hanno chiesto un commento sulle elezioni regionali in programma il 3 e 4 ottobre in Calabria. E alla richiesta di un commento sulla sentenza di condanna di Domenico Lucano a 13 anni e due mesi di reclusione il procuratore di Catanzaro ha replicato: “Non commento mai le indagini perché non conosco nulla. Non ho mai letto il capo di imputazione. Quindi, non posso dare una valutazione”.

Slide
02

Intervenendo poi nel corso dell’iniziativa “Il lavoro parte civile” assieme al segretario generale Cgil Maurizio Landini, il procuratore di Catanzaro ha dichiarato: “Sono in atto, adesso una leggera ripresa economica ed una leggera riapertura. C’è bisogno di manodopera. Bisogna però stare attenti a non soffocare le imprese, che, a loro volta, non devono soffocare gli operai”. In materia di inasprimento delle pene per incidenti sul lavoro, Gratteri ha sostenuto “non so cosa vuol dire pene più severe quando si parla di incidenti sul lavoro. Bisogna tornare ancora sul tema dell’improcedibilità e poi parlare. Semmai, ai fini della sicurezza sul lavoro, servono maggiori controlli, più ispettori e più investimenti sulla prevenzione. Inasprire o meno le pene cambia poco. Così come scrivere un anno in più o un anno in meno in una sentenza. Non è un deterrente per chi controlla appalti e sub appalti e prestazioni d’opera gestendo decine e a volte centinaia di operai”- ha sostenuto il Procuratore Gratteri.

SEGUICI SUI SOCIAL

140,560FansLike
5,382FollowersFollow
328FollowersFollow
spot_img

ULTIME NOTIZIE