x

x

mercoledì, 24 Aprile, 2024
HomeAttualitàLamezia, Bruni: Dare all'ospedale dignità che merita per garantire un rilancio strategico...

Lamezia, Bruni: Dare all’ospedale dignità che merita per garantire un rilancio strategico in visione unitaria regionale

Lamezia Terme – “In questi giorni ho ascoltato con interesse il dibattito scaturito intorno all’Ospedale di Lamezia, una struttura che, come è facile comprendere, conosco bene. Rispetto tutte le opinioni ma credo fermamente che al Presidio Ospedaliero di Lamezia debba essere garantita la dignità che merita. L’Ospedale di Lamezia, che vanta tradizioni lusinghiere, è collocato in un’area strategica della Calabria, ha certamente bisogno di un rilancio massiccio, in quella che deve essere una visione unitaria della sanità non solo in quest’area ma nell’intera Calabria”. Lo scrive Amalia Bruni, leader dell’opposizione in Consiglio Regionale.

“L’integrazione dell’azienda Universitaria Dulbecco, che ha visto diverse ipotesi legislative, alcuni interventi del Governo e della stessa Corte Costituzionale- aggiunge -, imporrà una nuova armonizzazione della rete ospedaliera in questa zona della Calabria. Nei prossimi mesi saremo chiamati a valutare atti di programmazione assai delicati quanto importanti: la nuova rete ospedaliera regionale, per come previsto dal programma operativo 2022/2025, e i nuovi atti aziendali. Saranno quelli gli strumenti fondamentali su cui confrontarsi con serietà e concretezza. Lo stesso capitolo degli investimenti sul presidio di Lamezia va reso finalmente operativo. Sono decenni che questa struttura è destinataria di un investimento di 20 milioni ex art.20 per opere funzionali dell’ospedale ma su cui è calato un colpevole silenzio da parte della Regione/Commissario, nonostante sia stato approvato con DCA n.124 del 20 settembre 2019 che è stato regolarmente trasmesso al Ministero della Salute per sottoscrivere il conseguente accordo di programma”.

Slide
Slide
Slide

“Sono mesi che assistiamo sistematicamente ad annunci di investimenti futuri, ma fino a ora nessuno ci ha spiegato del perché non sono stati utilizzati quelli di cui disponiamo da decenni. Programmazione e investimenti devono camminare di pari passo in fretta e bene ed io ci sarò sempre. Altrimenti, come dimostra la gestione della Sanità degli ultimi dodici mesi, continueremo a incassare annunci, ma tutto resterà così come è e il declino prenderà definitivamente il sopravvento”- conclude Amalia Bruni.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,050FansLike
6,779FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE