giovedì, 8 Dicembre, 2022
HomeLamezia Terme"La Vigor Lamezia non metterà piede nel proprio Stadio."

“La Vigor Lamezia non metterà piede nel proprio Stadio.”

“Fin quando non verranno ripristinati i colori biancoverdi, la Vigor Lamezia non metterà piede nel proprio Stadio.” Questa la dura presa di posizione da parte della Vigor Lamezia nei confronti dell’iniziativa, a sorpresa, dell’FC Lamezia di Felice Saladini. Come sappiamo, non scorre buon sangue tra le due squadre dell’hinterland lametino, causa alcune decisioni prese dall’ex patron biancoverde (appunto, Saladini). Ora la goccia ha fatto traboccare il vaso e ha fatto infuriare la Vigor Lamezia. Sono stati infatti cambiati i colori storici del Guido D’Ippolito, lo stadio di Lamezia utilizzato da entrambe le società per le proprie gare casalinghe: cancello d’ingresso agli spogliatoi, sediolini della tribuna e spogliatoi sono stati cambiati di colore, dallo storico biancoverde al gialloblù (colore della neonata società militante in Serie D, nata dalle ceneri del Sambiase).

Di seguito ecco la nota stampa della Vigor Lamezia: “La Società Vigor Lamezia comunica che la 1° giornata in casa del 18/09/2022 con il San Giorgio 2012 non si svolgerà al “Guido D’Ippolito” ma allo Stadio “Rocco Riga” di Sant’Eufemia. La motivazione di tutto ciò è a causa delle modifiche ornamentali che sono state effettuate allo Stadio “Guido D’Ippolito” ad opera del gestore dello Stadio stesso, trasformando diverse parti dello Stadio da biancoverdi a gialloblù (cancello d’ingresso degli spogliatoi, sediolini della tribuna, spogliatoi dello Stadio ecc.). Tale situazione rappresenta, senza una specifica autorizzazione da parte degli enti preposti, oltre ad una palese violazione delle norme che regolamentano le condizioni della concessione, una offesa alla città di Lamezia terme. Lo stadio Guido D’Ippolito, da quasi un secolo rappresenta i colori biancoverdi e pertanto ,fin quando non verranno ripristinati i colori biancoverdi, la Vigor Lamezia non metterà piede nel proprio Stadio. Con la speranza e fiduciosi che gli organi competenti interverranno in maniera sollecita, confidiamo di poter, al più presto, giocare nel nostro Stadio.

Slide
Slide

La decisione ha colto di sorpresa tutti e siamo sicuro che alimenterà ancor di più il fuoco delle polemiche. Ciò che è certo è che non ci si fermerà a questo comunicato.

SEGUICI SUI SOCIAL

142,258FansLike
6,054FollowersFollow
390FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE