“La Svolta” e “Nuova Lamezia-MTL”: bene costituzione Piccioni per ricorso elettorale al TAR

Lamezia Terme – Riceviamo e pubblichiamo:
“È sicuramente un fatto estremamente positivo, dal punto di vista giudiziario e politico, che il Consigliere Comunale Rosario Piccioni ex candidato a Sindaco, si sia costituito nei procedimenti dei ricorsi al T.A.R. contro le presunte anomalie, in alcuni casi, se volete, anche presunti brogli elettorali, udienze che si svolgeranno a breve. È pacifico che siamo distanti anni luce dalle posizioni politiche di Rosario Piccioni ma in questo caso non possiamo che apprezzare un gesto che va nella direzione di chiedere al T.A.R. di fare chiarezza e giustizia. Tutto questo è in linea con la nostra mission di accertare la verità e capire se le elezioni del 10 novembre, si siano svolte in maniera regolare, rispettando la genuinità del voto popolare, fondamentale per garantire un procedimento elettorale regolare.
Di contro registriamo profondo rammarico per la costituzione in giudizio quale parte resistente dell’ente Comune di Lamezia, per il tramite della Giunta Comunale guidata dal Sindaco Mascaro. Sarebbe stato oppurtuno, per come è avvenuto nel 2015, una costituzione ‘personale’ e non a nome di un ente astratto quale è il Comune di Lamezia, impegnando soldi pubblici per una difesa che ci appare più personale che di interesse collettivo, visto che stiamo parlardo di legalità. Insomma la costituzione della Giunta potrebbe avere delle ripercussioni molto pericolose, per il semplice fatto che, nel verbale redatto dalla commissione elettorale centrale presso il Tribunale, presieduta dall’ottimo Giudice De Nino, ben 35 pagine del verbale denominate ‘anomalie e discrasie’, più volte viene rimarcato il fatto che i verbali dei presidenti di seggio siano stati ‘modificati’, nella copia inviata al Tribunale presso la commissione centrale, nei fatti per alcune sezioni elettorali oggi siamo in possesso di due verbali differenti, con numeri modificati. E’ facilmente intuibile dove sono stati modificati i verbali e, sopratutto, individuare i diretti responsabili, gli stessi richiamati nello scioglimento del comune quali responsabili del disordine amministrativo. Ringraziamo tutti coloro che hanno sostenuto la nostra causa, tutti i candidati delle liste, le oltre 2000 persone che hanno dato fiducia al progetto di cambiamento del candidato a Sindaco Massimo Cristiano, all’avvocato Armando Chirumbolo, ai tanti cittadini che, sopratutto negli ultimi tempi, hanno compreso che la mattina dell’11 novembre 2019, è accaduto qualcosa di molto grave. Auspichiamo che altre forze politiche si unicascano ad una causa, che non è la nostra, ma bensi a favore della collettività e delle persone per bene di Lamezia La legalità non ha colore politico”.

Liste
La Svolta
Nuova Lamezia-MTL