giovedì, 30 Giugno, 2022
HomeAttualitàLa denuncia di Confartigianato: “In Calabria le aziende chiudono per crediti e...

La denuncia di Confartigianato: “In Calabria le aziende chiudono per crediti e non per debiti”

“Il paradosso calabrese non è più sopportabile. Tantissime aziende del nostro territorio sono ridotte alla disperazione per i crediti che hanno e non riescono a riscuotere e che per un meccanismo perverso producono debiti tali da portare al collasso il sistema economico”. È quanto sottolinea in una nota la Confartigianato Reggio Calabria.

“Al problema atavico dei ritardi mostruosi degli enti pubblici nel saldare i debiti, oggi – si legge ancora – si aggiunge la questione del settore edilizio che non riesce a riscuotere i crediti ceduti al sistema bancario, per i lavori effettuati ed incentivati dalle norme che hanno previsto bonus e superbonus per ammodernare il patrimonio edilizio e rilanciare il comparto. Sicuramente c’è un problema nazionale ma le ricadute sono diverse per i territori deboli. La disparità storica in tema di accesso al credito e del differenziale del tasso di interesse tra Nord e Sud si è ribaltato anche nel meccanismo della cosiddetta cessione dei crediti”.

Slide
Slide
Slide

Secondo Confartigianato Reggio Calabria: “Nel nostro territorio oltre a concedere percentuali ridotte rispetto al resto del paese, le banche non si sono limitate a bloccare il meccanismo sono andate oltre, non onorano nemmeno gli impegni assunti in precedenza. Questo, comporta per le imprese che hanno già effettuato i lavori conseguenze durissime, Non riescono a pagare i contributi previdenziali, non riescono a pagare i lavoratori , non riusciranno a pagare le tasse, hanno difficoltà a pagare i fornitori. Una tempesta perfetta che si potrà concludere con la chiusura di attività, per crediti il cui mancato incasso produce una montagna di debito”.

“Le Istituzioni e i rappresentanti politici del territorio – conclude Confartigianato Reggio Calabria – non possono rimanere inerti davanti a questa situazione che rischia , di dare un colpo finale all’economia calabrese. E inutile ricordare il ruolo fondamentale che gioca in ogni economia il sistema edilizio, dunque è necessario, assumere una iniziativa politica forte, capace di risolvere immediatamente il problema. Non c’è più tempo”.

SEGUICI SUI SOCIAL

141,920FansLike
5,735FollowersFollow
389FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE