x

x

domenica, 25 Febbraio, 2024
HomeAttualitàLa Calabria nella mappa dell'accoglienza per chi fugge dall'Afghanistan

La Calabria nella mappa dell’accoglienza per chi fugge dall’Afghanistan

Sono iniziate ieri le visite mediche degli oltre mille afghani fuggiti dal loro Paese e arrivati in Italia grazie al ponte aereo organizzato dal ministero della Difesa. L’evacuazione è in corso dal 17 agosto scorso e ieri ha toccato il picco di ospiti nei centri distribuiti su tutto il territorio.

Dei 2.659 cittadini afghani giunti in Italia 420 sono usciti dall’isolamento fiduciario: su ordine del Viminale in 230 sono stati destinati a strutture della rete Sai (Sistema accoglienza integrazione) in Campania (90), Puglia (80), Calabria (40) e Molise (20), mentre altri 190 sono stati sistemati nei Cas, i Centri di accoglienza straordinaria. Gli ultimi 60 ci andranno proprio oggi, in Lombardia e in Sardegna, altri già si trovano da giorni in luoghi analoghi in Veneto, Liguria, Emilia Romagna, Toscana e Lazio: ci potranno rimanere per un tempo limitato, poi sarà necessario un trasferimento in un posto meno precario.

Slide
Slide
Slide

In quarantena – secondo quanto riferisce il Corriere della Sera – sono invece in circa 1.300, ospiti di strutture per le vacanze dello Stato maggiore della Difesa, gestite dall’Esercito: 170 a Camigliatello Silano (Cosenza), con la Marina, 80 a Colle Isarco (Bolzano), un centinaio a Edolo (Brescia), 75-80 a Roccaraso (L’Aquila), 200 a Sanremo (Imperia), oltre 500 presso alberghi, pensioni, centri di accoglienza con volontari di onlus e ong, ma anche appartamenti di famiglie, parrocchie e associazioni, come Centro Astalli e Sant’Egidio, che forniscono generi di prima necessità. Ci sono poi i 100 sfollati dall’Aeronautica a Montescuro di Celico (Cosenza) e i 140 nella base Usa di Sigonella (Siracusa) che potrebbero almeno in parte rientrare nel circuito dell’accoglienza italiana o essere poi trasferiti negli Stati Uniti. La maggior parte comunque entro una settimana, al massimo 10 giorni — a seconda se siano vaccinati o meno —, entrerà nella rete Sai e Cas, oppure troverà ospitalità da amici e parenti che già risiedono in Italia. 

SEGUICI SUI SOCIAL

142,097FansLike
6,651FollowersFollow
380FollowersFollow

spot_img

ULTIME NOTIZIE