Incendio azienda rifiuti, Falcomatà invita i cittadini a tenere chiuse porte e finestre

Si fanno ancora sentire gli effetti negativi dell’incendio scoppiato venerdì pomeriggio scorso all’interno di un’azienda sita nel Comune di Villa San Giovanni, che tratta lo smaltimento dei rifiuti, propagatosi da uno dei cumuli degli ingombranti depositati.

Il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà nel cosiderare il perdurare dell’incendio e delle operazioni di spegnimento a cura dei Vigili del fuoco, rese complesse dal vento che alimentava le fiamme; preso atto che dalla combustione si è sprigionata una densa nube di fumo nero, ben visibile anche da Reggio Calabria; tenuto conto che non sono ancora noti gli eventuali pericoli che potrebbero derivare dalla predetta combustione dei materiali presenti sul luogo; valutata l’esigenza di fornire alla cittadinanza le opportune indicazioni precauzionali, nell’attesa che le autorità competenti verifichino la natura dei fumi e l’eventuale loro pericolosità per la salute pubblica.

Per tali ragioni “invita la popolazione a tenere chiuse per quanto possibile le aperture (porte e finestre) delle abitazioni situate in particolare nelle zone abitate prossime al focolaio d’incendio (circoscrizioni di Catona e Gallico) e comunque interessate dal propagarsi della nube di fumo di cui sopra; Limitare la circolazione ai casi di necessità, tenendo chiusi i finestrini degli autoveicoli in caso di percorrenza delle arterie stradali nelle vicinanze dell’incendio. Seguiranno comunicazioni ulteriori a tutela della salute della popolazione”.